• Articolo Pechino, 4 febbraio 2013
  • L’annuncio della National Energy Administration

    Fotovoltaico: la Cina punta ai 35 GW

  • Pechino conferma l’aumento del target per la capacità solare istallata sul territorio nazionale entro il 2015

(Rinnovabili.it) – Per la quarta volta in due anni la Cina aumenta il proprio target in tema di produzione solare. Pechino ha reimpostato l’obiettivo nazionale per il fotovoltaico istallato entro il 2015, che passa così dai 21 GW a 35 GW. A riferirlo è il quotidiano cinese The Economic Times riportando alcune dichiarazioni rilasciate da Shi Lishan, vice direttore dell’autorità per l’energia rinnovabile della National Energy Administration (NEA). Secondo quanto rivelato dal funzionario, infatti, il governo avrebbe proprio in questi giorni confermato l’obiettivo di 35 GW di potenza che verrà pertanto “presto annunciato formalmente”.

 

La ragione di questo nuova ambizione è che “l’industria del fotovoltaico si sta sviluppando molto rapidamente”. Negli ultimi dieci anni, la Repubblica Popolare ha assistito ad un aumento nella crescita della capacità cumulativa installata di circa 67 volte lo sviluppo annuo medio. La decisione risponde anche alle esigenze del comparto produttivo cinese, oggi in forte difficoltà. Il calo dell’industria solare nel 2012, guidato da una sovraccapacità del settore in tutta la catena di fornitura PV, ha costretto oltre 350 aziende in Cina a fermare del tutto le operazioni. Le stesse aziende si sono lamentate che il nuovo target fosse, nonostante l’aggiornamento, troppo conservatore e dichiarando che  “35 GW non è assolutamente sufficiente, può essere portato a 40 GW”.