• Articolo Parigi, 5 marzo 2013
  • Oltre 34.500 nuovi impianti allacciati alla rete lo scorso anno

    Fotovoltaico: la Francia supera i 4 GW

  • Nel 2012, la Nazione ha aggiunto altri 1,08 GW. Lo riferisce il ministero dell’ecologia annunciando anche l’autorizzazione di due permessi di ricerca per siti geotermici ad alta temperatura

(Rinnovabili.it) – Cresce la capacità del fotovoltaico in Francia. Secondo quanto annunciato ieri dal ministro dell’Ecologia e dello Sviluppo Sostenibile, Delphine Batho, la Nazione avrebbe aggiunto alla potenza solare istallata sul territorio altri 1,08 GW nel 2012, portando dunque la capacità complessiva sopra i 4 GW (una crescita del 37%); un record personale per Parigi, che va condiviso fra gli oltre 34.500 nuovi impianti allacciati alla rete lo scorso anno.

 

La corsa al fotovoltaico della Francia ha avuto il suo momento d’oro soprattutto nel primo semestre del 2012, quando il mercato ha registrato ben 763 MW, scesi nel corso dell’anno fino a soli 75 MW (dato del 4° trimestre); nel complesso il risultato, in calo rispetto alla crescita annuale registrata nel 2011 di ben 39 punti percentuali, non può che riflettere l’operazione di rimodulazione del FiT avviata dal governo che alla pari di tanti Paesi Europei, sta rivedendo al ribasso gli incentivi concessi al solare. Nonostante ciò, spiega la Batho, la Francia avrebbe altri 2.84 GW di progetti fotovoltaici in attesa di approvazione.

 

Ed è sempre dal Ministro dell’Ecologia francese che arriva la notizia che il programma energetico nazionale è fermamente intenzionato ad andare a fondo sulle sue potenzialità verdi. Ad iniziare dalla geotermia come dimostrano le due nuove licenze firmate dalla Batho per siti geotermici ad alta temperatura nei Pirenei e nel Massiccio Centrale. “La geotermia consente di produrre energia da fonti rinnovabili e senza nessuna emissione. È una filiera che va incoraggiata e sostenuta”, ha commentato il ministro.