• Articolo Los Angeles, 7 maggio 2018
  • La California rende obbligatorio il fotovoltaico nei nuovi edifici

  • La Commissione energetica dello Stato voterà questa settimana nuovi standard edilizi che obbligheranno l’installazione di panelli solari su tutte le nuove case a partire dal 2020

fotovoltaico nei nuovi edifici

 

Dal fotovoltaico nei nuovi edifici all’obiettivo “net zero”

(Rinnovabili.it) – La California continua a distinguersi negli Stati Uniti sul fronte dell’ambizione climatica ed energetica. Il Golden State sarà infatti il primo negli USA a imporre il vincolo fotovoltaico nei nuovi edifici. I nuovi standard saranno votati questa settimana (il 9 maggio) dalla Commissione energetica californiana: se approvati – ma l’ok sembra ormai certo – obbligheranno l’installazione di pannelli solari su tutte le abitazioni di nuova costruzione a partire dal 2020. Il mandato in questione interesserà tutte le case di basso profilo e unifamiliari, appartamenti e condomini fino a tre piani. Fuori dal vincolo rimangono invece alcune eccezioni come le abitazioni ombreggiate dal verde circostante o quelle dotate di tetti molto piccoli.

 

La California sta per compiere un salto di qualità negli standard energetici”, spiega Bob Raymer, direttore tecnico della California Building Industry Association, a The Mercury News. “Nessun altro Stato nella nazione impone il solare”. Non che il territorio parta da zero: attualmente, infatti, circa il 20 per cento delle abitazioni unifamiliari californiane integra pannelli solari. A partire dalla fine di gennaio 2018, secondo i dati pubblicati dal California Independent System Operator (ISO) sarebbero ben 6,6 i GW fotovoltaici in generazione distribuita.

 

>>Leggi anche Il fotovoltaico della California accende nuovi record<<

 

Il nuovo regolamento servirà dunque a dare nuovo impulso al fotovoltaico “behind-the-meter”, con l’obiettivo di preparare il terreno al cosiddetto “net zero”, ossia lo standard che prevede un consumo energetico dalla rete elettrica praticamente nullo.

Ma sul nuovo provvedimento il mercato immobiliare si divide: c’è chi è fortemente preoccupato che gli standard alzino i prezzi edilizi e chi sostiene a spada tratta i benefici a lungo termine di una smile operazione. CR Herro, vice presidente degli affari ambientali presso la società di sviluppo immobiliare Meritage Homes, ha spiegato come l’obbligo del fotovoltaico nei nuovi edifici dovrebbe aggiungere almeno 30mila dollari all’attuale costo delle abitazioni. In compenso, aggiunge Herro, i sistemi permetterebbero agli abitanti di risparmiare fino a 60mila euro, in termini di spese energetiche.

 

>>Leggi anche California, pronta la legge per divenire al 100% rinnovabile<<

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *