• Articolo Brasilia, 28 maggio 2013
  • Eventi sportivi e sostenibilità

    Brasile: sette “eco-stadi” in vista dei Mondiali di calcio 2014

  • Pannelli solari rivestiranno gli anelli superiori di ben sette campi sportivi: già pronti il National Stadium Mane Garrincha di Brasilia e il Maracanà di Rio de Janeiro

Brasile: sette “eco-stadi” in vista dei Mondiali di calcio 2014(Rinnovabili.it) – La Coppa del Mondo della sostenibilità va al Brasile! Il Paese, che ospiterà i Mondiali di calcio nel 2014 e le Olimpiadi nel 2016, ha in progetto di installare pannelli solari su ben sette stadi, preparandosi a fornire energia a “km zero” a uno degli eventi sportivi più importanti del globo.

Il progetto è diventato già realtà a Brasilia, dove il National Stadium Mane Garrincha, inaugurato dal Presidente Dilma Rousseff lo scorso fine settimana, si prepara con ogni probabilità a diventare il primo campo sportivo al mondo a ricevere il certificato di sostenibilità LEED Platinum.

L’eco-stadio, infatti, vanta un impianto fotovoltaico installato sull’anello superiore in grado di generare fino a 2.2 Megawatts di energia, nonché cinque serbatoi in cui l’acqua piovana viene filtrata e trattata, per poi essere nuovamente impiegata nei bagni e per l’irrigazione del campo. Il materiale raccolto dalla demolizione, inoltre, è stato totalmente riutilizzato: l’acciaio è stato conferito alle cooperative di riciclaggio e il calcestruzzo è stato usato come base per il pavimento dello stadio.

Anche il neo-ristrutturato Maracanà di Rio de Janeiro vanta già un impianto solare sull’anello superiore, dove sono stati posizionati ben 1.500 moduli fotovoltaici. Oltre a ridurre il consumo di energia dalla rete, i sette eco-stadi costituiranno una vera e propria vetrina, grazie alla quale la potenza e le prestazioni dell’energia solare verranno mostrate a miliardi di tifosi in tutto il mondo.