• Articolo Washington, 16 novembre 2015
  • Un futuro nel fotovoltaico per oltre 1000 veterani statunitensi

  • La conversione alle energie rinnovabili porterà negli USA oltre 1 milione di posti di lavoro entro il 2030. I primi ad avere una chance saranno veterani e militari in servizio attivo

Un futuro nel fotovoltaico per oltre 1000 veterani statunitensi

 

(Rinnovabili.it) – Dai campi di battaglia a tetti dei sobborghi, questo la transizione a cui mira Troops to Solar Initiative. Il progetto, lanciato da GRID Alternative e Wells Fargo, sta aiutando veterani e militari americani ancora in servizio attivo ad entrare nel mondo dei green job, ed in particolar modo in quelli connessi al fotovoltaico. Nei prossimi tre anni l’iniziativa si occuperà infatti di formare mille militari, sia uomini che donne, nel settore dell’energia solare, fornendo le competenze tecniche necessarie.

 

“Il settore fotovoltaico  offre delle possibilità di carriera in forte crescita, perfettamente in linea con molte delle competenze dei nostri veterani: leadership, lavoro di squadra, problem solving e capacità di innovare”, ha spiegato Anna Bautista, di GRID Alternative. “Insieme possiamo costruire un futuro energetico più forte e pulito per il nostro paese.” Troops to Solar Initiative ha anche  un programma  dedicato ai militari americani nativi: le “truppe solari” formate dal progetto istalleranno tetti solari sulle case dei veterani nella Riserva Navajo,  gruppo etnico che serve le forze armate statunitensi con un tasso pro capite superiore a qualsiasi altro gruppo ma che più di altri soffre di disoccupazione e povertà.

 

Il progetto fa parte dell’impegno della Solar Energy Industries Association ( SEIA) a portare nell‘industria solare 50mila veterani americani entro il 2020 e segue, in qualche modo, quelle che sono le proiezioni occupazionali per il comparto delle green energy. Un recente rapporto di NextGen Climate America e ICF International spiega le potenzialità positive legate alla transizione energetica degli Stati Uniti; secondo la relazione gli USA potrebbero aggiungere oltre 1 milione di posti di lavoro entro il 2030 e quasi 2 milioni entro il 2050 nel settore delle energie rinnovabili. In totale, spostando l’economia nazionale verso un core verde, si potrebbe incrementare il PIL di 145 miliardi di dollari nel 2030, con un aumento del 0,6% rispetto alle proiezioni attuali. Ed entro il 2050 il PIL potrebbe raggiungere un aumento del 0,9% rispetto attuali stime.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *