• Articolo Provaglio d'Iseo, 14 giugno 2012
  • Gefran ed Enertronica insieme nel fotovoltaico in Sudafrica

  • Siglata una partnership tra le due imprese italiane per sfruttare le opportunità offerte dal piano del Ministero dell’Energia sudafricano

Gefran e Enertronica hanno siglato una lettera d’intenti relativamente a una partnership per la produzione e la commercializzazione sul mercato sudafricano di inverter, power station e sistemi di ancoraggio per impianti fotovoltaici. Le due importanti realtà italiane hanno unito le forze per cogliere una grande opportunità che si è aperta nel settore del fotovoltaico. Il Sudafrica sarà, nei prossimi anni, uno dei mercati più interessanti a livello internazionale per le energie rinnovabili, con un’economia in forte crescita e con un fabbisogno energetico soddisfatto, oggi, per il 90% da fonti fossili.

Il Ministero dell’Energia sudafricano ha avviato, infatti, un piano programmatico attraverso il quale intende incentivare – fino al 2030 – la produzione di energia da fonti rinnovabili, al fine di ridurre l’emissione di gas nell’atmosfera annunciando di voler agevolare l’installazione nei prossimi 20 anni di impianti per produrre energia rinnovabile pari a 25 GW, di cui 3.725 MW di energia pulita. Entro il 2014 la potenza installata sarà suddivisa in 1.850 MW di impianti eolici, 1.450 MW di impianti solari fotovoltaici e circa 200 MW di impianti solari termici.
Il sistema di incentivi è basato sulla creazione – attraverso gare di appalto – di IPP (Indipendent Power Producer) per progetti da 5 a 100 MW, e su un sistema simile alle feed in tariff per gli impianti da 1 a 5 MW. Il Governo sudafricano ha lanciato una gara per la realizzazione dei progetti suddivisa in 5 tranche, che vedranno le prossime nella seconda metà del 2012 e del 2013, e che avranno come condizio sine qua non per partecipare alle gare che il 30% del materiale utilizzato sia prodotto da società sudafricane.
Per questo motivo Gefran, azienda leader a livello internazionale nel mondo dell’automazione industriale e attiva da anni nella produzione e nella commercializzazione di inverter fotovoltaici, ed Enertronica, che opera nel settore delle energie rinnovabili in Italia, in Sudafrica e in Romania, sia in qualità di EPC (Engineering, Procurement, Constructor) che come produttore di sistemi di ancoraggio per impianti fotovoltaici, hanno deciso di aprire a Cape Town un’unità industriale di circa 5.000 mq. nella quale sarà delocalizzata: la produzione di inverter con range di potenza tra i 20 kW e i 330 kW, l’assemblaggio di quadri e container modulari sino a 1,6 MWp, la progettazione e realizzazione di strutture di fissaggio e di tracking monoassiali e biassiali per impianti fotovoltaici, oltre all’ingegneria di calcolo e alla struttura di manutenzione e service tecnologico. La newco ha un obiettivo potenziale di circa 300 MW in 3 anni con un investimento a regime di circa 3 milioni di euro.
I prodotti avranno una parte di produzione locale di oltre il 50-60% sul valore complessivo e la newCo Gefran-Enertronica sarà altresì BEE compliant (Black Economic Empowerment, la legge che regola l’impiego diretto di popolazione di colore o l’uso di società terziste che impieghino popolazione di colore) secondo le leggi sudafricane, fornendo a clienti e partner la massima competitività nella partecipazione alle gare d’appalto sia per le forniture tecniche che per l’ingegneria nel rispetto delle normative sociali locali.