• Articolo Parigi, 31 luglio 2012
  • Gli inverter GE accelerano la produzione solare mondiale

  • L’inverter ProSolar di GE permette alla nuova centrale solare di BELECTRIC in Germania di convertire e fornire in maniera efficiente elettricità green

Segnando una nuova importante tappa tecnologica nell’impegno globale per incrementare la produzione di energia rinnovabile con tecnologie innovative in grado di ridurre i costi, GE (NYSE: GE) ha installato il primo inverter centrale da 1.500 volt CC (Corrente Continua) a circuito aperto per centrali solari gestite dalle utility. Il nuovo inverter contribuirà a ridurre i costi complessivi del sistema, un fattore determinante per rendere l’energia solare un’alternativa economicamente più valida rispetto alle tecnologie basate sui combustibili fossili.

Gli inverter centrali sono componenti essenziali degli impianti fotovoltaici; la tecnologia converte l’energia a corrente continua prodotta da pannelli solari in energia a corrente alternata che viene poi immessa nella rete principale.

La divisione Power Conversion di GE Energy ha infatti sviluppato, realizzato e consegnato la tecnologia per inverter centrali ProSolar da 1.500 volt CC all’integratore di sistemi per centrali solari BELECTRIC, leader del mercato mondiale in termini di potenza installata, che ha installato l’innovativo inverter di GE presso la sua nuova centrale solare nel sud della Germania, utilizzando la tecnologia per sistemi da 1.500 volt CC di PADCON.

“L’inverter centrale ProSolar di GE è studiato per contribuire a stabilizzare in maniera efficiente la rete elettrica assicurando una potenza attiva e reattiva costante, elemento estremamente importante per compensare la disponibilità intermittente dell’energia solare”, ha dichiarato Bernhard Beck, presidente e direttore generale di BELECTRIC.

L’inverter centrale da 1.500 volt CC fornito a BELECTRIC, progettato per installazioni in esterni, offre una serie di importanti vantaggi, tra i quali il più significativo è la possibilità di funzionare a tensioni CC elevate a livello di pannello con correnti CC inferiori aumentando nel contempo la potenza nominale per gli inverter, il che può ridurre notevolmente i costi dell’infrastruttura tecnica CC migliorando il bilancio complessivo dei costi dei sistema. Poiché la potenza del sistema dell’inverter è limitata principalmente dalla corrente, la potenza può essere notevolmente incrementata aumentando la tensione di esercizio con un ulteriore risparmio in termini di costi.

In ragione della maggiore tensione CC di esercizio e del maggiore output a parità di dimensioni rispetto agli inverter ProSolar da 1.000 volt CC a circuito aperto, la soluzione da 1.500 volt assicura una maggiore densità di potenza con la stessa impronta ridotta, da cui un layout flessibile e ottimizzato del sito. La topologia elettronica di potenza migliorata e raffreddata a liquido, sviluppata a Berlino, assicura una notevole efficienza, soprattutto in caso di funzionamento con carico parziale.

La tecnologia per inverter di GE Energy ha dato prova nel tempo di grandissima affidabilità derivante dall’esperienza maturata dalla società nello sviluppo di convertitori di frequenza per l’energia eolica, il petrolio e il gas, nonché per i vari settori della produzione metallifera e altre applicazioni industriali.

“Il nostro inverter da 1.500 volt rappresenta una conquista importante nell’impegno profuso per giungere alla parità di rete (grid parity) con i sistemi fotovoltaici in alcuni paesi. GE offre ai clienti alternative tecnologiche per sostenere le politiche in materia di energia rinnovabile e incoraggiare i progetti che puntano a costruire una sicurezza energetica a lungo termine sfruttando l’energia solare”, ha affermato Georg Möhlenkamp, responsabile mondiale della gestione dei prodotti della divisione Power Conversion di GE Energy. “Ridurre i costi della produzione di elettricità solare attraverso la continua innovazione rappresenta il fondamento della strategia di sviluppo tecnologico a lungo termine di GE Energy”.

Offrendo la tecnologia per inverter solari nell’ambito del suo ampio portafoglio di prodotti e soluzioni, GE Energy sostiene i cambiamenti attualmente in corso nella politica energetica tedesca il cui obiettivo è portare la quota delle energie rinnovabili al 35 percento della domanda totale di energia entro il 2020. Installando l’inverter solare centrale ProSolar per contribuire a ridurre i costi della produzione di energia solare, i progetti fotovoltaici diventeranno un’alternativa sempre più economicamente valida alle tecnologie basate sui combustibili fossili.

GE Energy ha acquisito Power Conversion (allora nota come Converteam) nel settembre 2011. Questa divisione applica la scienza e i sistemi di conversione di potenza per contribuire a promuovere e orientare la trasformazione elettrica dell’infrastruttura energetica mondiale progettando e fornendo tecnologie avanzate per motori, dispositivi di azionamento e controllo che facciano evolvere gli odierni processi industriali verso un futuro più pulito e produttivo. Power Conversion è al servizio di settori specializzati quali quello energetico, marittimo e industriale con tutti i servizi correlati. Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.ge-energy.com/electrifyingchange.