• Articolo Roma, 14 giugno 2019
  • In Italia nasce il Gruppo d’Acquisto Solare nazionale

  • Legambiente e Sungevity presentano “A tutto Sole”, la campagna per l’autoproduzione di energia solare rivolta alle piccole e medie utenze

Gruppo d'Acquisto Solare nazionale

Grazie al Gruppo d’Acquisto Solare l’impianto fv sarà accessibile a costi più bassi

(Rinnovabili.it) – Da oggi in Italia esiste uno strumento in più per supportare la diffusione degli energy citizens (letteralmente i cittadini dell’energia). Parliamo di A tutto Sole, la nuova campagna per l’autoproduzione di energia fv lanciata da Legambiente e Sungevity e con cui prende vita il primo gruppo d’acquisto solare nazionale. L’iniziativa si rivolge alle piccole e medie utenze: famiglie e condomini, ma anche PMI, alberghi e stabilimenti balneari che intendano dotarsi di un impianto fotovoltaico su piccola scala. Questo segmento è oggi il principale traino del mercato solare italiano. Con la fine del Conto energia (e in attesa dei nuovi incentivi del Decreto FER1), infatti, la capacità fotovoltaica è cresciuta a livello nazionale soprattutto grazie ai mini impianti di generazione distribuita. Queste installazioni possono oggi contare su strumenti come la detrazione IRPEF al 50% (ecobonus per la riqualificazione energetica), lo scambio sul posto e il ritiro dedicato.

 

>>Leggi anche Le rinnovabili italiane tornano a crescere grazie ai mini impianti<<

 

La strada  verso un futuro di prosumers consapevoli, così come indicato dall’Unione Europe, è però solo all’inizio. In questo contesto, la volontà della campagna è quello di trasformare quanti più consumatori in autoproduttori.

Per aderire al Gruppo di Acquisto Nazionale di impianti  fotovoltaici, basta andare sul sito www.comunirinnovabili.it e seguire le istruzioni: è possibile scegliere fra cinque configurazioni  – da 2 a 6 kW – con prezzi variabili in base alla tecnologia scelta e alla possibilità di associare all’impianto un sistema di accumulo a batterie.

 

Grazie al Gruppo d’Acquisto Solare l’impianto sarà accessibile a costi più bassi (a partire da 3.850,00 euro IVA inclusa) e si potrà contare su una valutazione di fattibilità gratuita da parte dei tecnici di Sungevity. All’azienda spetta anche il compito di configurare il miglior impianto rispetto i fabbisogni specifici dell’utente, calcolando la producibilità e il piano di rientro dell’investimento. Una rete di professionisti certificati su tutto il territorio nazionale provvederà invece ai lavori d’installazione.

 

“La nostra nuova campagna punta a coinvolgere direttamente i cittadini facendoli diventare parte attiva nel sistema energetico nazionale. – spiega Katiuscia Eroe, responsabile Energia di Legambiente – Ma l’obiettivo è anche quello di fare pressione sul Governo e Parlamento affinché vengano smontate le assurde barriere che oggi impediscono di scambiare energia pulita e creare così vere comunità energetiche […] È una sfida non solo ambientale, ma anche sociale e di sviluppo economico che il nostro Paese non può lasciarsi sfuggire”.

 

>>Leggi anche Energia rinnovabile: approvata in Senato la risoluzione sull’autoconsumo<<

6 Commenti

  1. Elda Patrizia Barbui
    Posted giugno 15, 2019 at 3:54 pm

    Mi interessa l’argomento ed i suoi prossimi aggiornamenti. Molte grazie!

  2. RODOLFO BONI
    Posted giugno 15, 2019 at 11:00 pm

    Ottima iniziativa.
    Grazie

  3. Alfredo Pezzilli
    Posted giugno 16, 2019 at 10:29 am

    Occorrono soluzioni anche per chi ha già un impianto fotovoltaico, per raggiungere la piena autosufficienza energetica per enenergia elettrica e riscaldamento:
    – eliminazione del GSE
    – cessione dei Kw non utilizzati al gestore che meglio li paga o restituisce
    – gruppi di acquisto per impianti di accumulo
    – accordi con finanziarie per il finanziamento degli impianti

  4. Dylan
    Posted giugno 16, 2019 at 12:00 pm

    Salve,
    Siamo una ditta di installatori di tutto quello che è risparmio energetico. E vorremmo avere maggior informazioni se era possibile

  5. Luciano Venturini
    Posted giugno 16, 2019 at 12:10 pm

    Molto interessante.

  6. Rossi Pier Enrico
    Posted giugno 16, 2019 at 4:57 pm

    Per info

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *