• Articolo Barcellona, 28 agosto 2012
  • Si tratta di "ß.torics" ideato dal team di ricercatori della Rawlemon

    Il primo generatore che produce energia dai raggi lunari

  • Una sfera di vetro impermeabile ed autoorientabile capace di generare una concentrazione di energia 10.000 volte superiore al normale migliorando l’efficienza del 35%

(Rinnovabili.it) – Non sarà più solo il solo a fornirci energia, grazie alla creazione del team di designer ed ingegneri della Rawlemon, anche la Luna darà il suo contributo. Si tratta del prototipo “ß.torics” ideato dal designer André Broessel  in collaborazione con il suo gruppo di progetto, che reinventa il concetto di solare a concentrazione.

Il prototipo è costituito da una sfera di vetro dalle precise dimensioni geometriche capace di generare una concentrazione energetica 10.000 volte superiore rispetto ai normali sistemai fotovoltaici biassiali, migliorando l’efficienza energetica di oltre il 35%. Grazie a questi incredibili risultati, gli ideatori del progetto hanno rilevato la possibilità di utilizzare le funzionalità del generatore a concentrazione anche per la luce riflessa dalla luna durante le ore notturne, rilevando anche in questo caso sensibili benefici.

Essendo completamente impermeabile, perfettamente sferico e dotato di un sistema di rotazione naturale per il riposizionamento ottico ottimale, ß.torics può essere collocato in qualunque tipo di superficie, indipendentemente dall’inclinazione o dall’orientamento, trasformandosi così anche in un prezioso elemento architettonico. Gli stessi ideatori ipotizzano la possibilità di utilizzare le differenti soluzioni di prototipo studiate per differenti applicazioni nel campo dell’architettura, partendo dalla realizzazione delle stesse pareti trasparenti, per arrivare alla priduzione integrata di energia, senza rinunciare all’illuminazione naturale.

L’introduzione di acqua all’interno della sfera vetrata permetterebbe inoltre di spaziare anche nel campo della produzione energetica termica, aprendo la strada a nuove ed innumerevoli sperimentazioni.