• Articolo Nuova Delhi, 4 settembre 2012
  • Un programma del governo indiano da attuare nel 2013

    Il solare indiano raddoppia la capacità

  • Con un programma suddiviso in due fasi l’India punta a raddoppiare la capacità solare istallata entro il 2022

(Rinnovabili.it) – C’è il solare nei progetti energetici dell’India, intenzionata a raggiungere i 20 GW di potenza istallata sul territorio entro il 2022. Il quantitativo maggiore della capacità solare del paese è stato istallato lo scorso anno (1.040 MW) mentre a partire dal 2013 è prevista la costruzione di impianti per un totale di 3 GW come specificato da Tarun Kapoor, segretario aggiunto presso il Ministero delle energie nuove e rinnovabili. L’India potrà vendere un terzo dei progetti di energia solare previsti entro il 2017 durante l’anno finanziario in corso, così da raddoppiare la capacità solare della nazione che sta cercando investimenti supplementari per aumentare la produzione di energia pulita e combattere la scarsità di energia.

“La previsione della domanda è probabilmente il fattore più importante per noi nella creazione di capacità produttiva aggiuntiva,” ha detto in una intervista Sujoy Ghosh, responsabile nazionale di First Solar, il più grande produttore di moduli a film sottile al mondo. Attualmente della capacità solare esistente in India 620 MW di progetti sono stati messi all’asta, a disposizione fino a dicembre, mentre il resto della potenza è stata costruita nello stato occidentale del Gujarat. Nella prima fase del programma indiano dedicato all’energia solare, il paese ha concesso contratti con incentivi e tariffe speciali. Per la fase successiva, il governo potrà prendere in considerazione una qualche forma di sussidio, ha detto Kapoor.