• Articolo Gerusalemme , 1 febbraio 2012
  • Il ministro dell'energia potenzia il solare

    Israele firma per 27 MW fotovoltaici

  • 19 nuove concessioni porteranno a 515 i MW totali istallati sul territorio, che produrranno energia sfruttando la potenza del sole

(Rinnovabili.it) – Uzi Landau, Ministro israeliano dell’energia e dell’acqua, ha firmato la concessione di 19 licenze che permetteranno l’istallazione di 27MW di progetti fotovoltaici, portando il numero totale della potenza solare del paese a 515.5 MW. Le licenze, autorizzate pochi giorni dopo che il ministero ha stanziato 10 milioni di NIS (2 milioni di euro) per la pianificazione di un’area superiore a 2.000 ettari che ospiterà le future centrali solari nello stato, favoriranno la diffusione delle rinnovabili sul territorio.

Grazie alla collaborazione della Geo-Prospect, società che si occupa di indagini sul territorio, verranno individuati i siti adatti ad ospitare i futuri progetti fotovoltaici e portati avanti i piani di fattibilità per la costruzione di centrali che avranno una capacità istallata di 50 MW, per promuovere in seguito un piano nazionale per la realizzazione di ulteriori progetti.

I siti in esame includono un’area di 600 ettari e una di 200 ettari nell’area ovest della zona industriale di Dimona; 500 ettari sono stati selezionati all’interno dell’anello ferroviario a est di Dimona, 600 ettari a sud ovest di Rotem Park e infine 250 ettari a sud dell’area industriale di Timna.

“I confini ristretti della Stato di Israele ci chiedono di fare in modo che gli impianti siano situati in modo tale che occupino solo la quantità necessaria di spazio, con un uso ottimale delle funzionalità del sistema”, ha specificato il ministro Landau. “In questo modo, l’elettricità pulita sarà un beneficio per tutti, nel rispetto dei valori della terra, del paesaggio e della natura”.