• Articolo Milano, 6 gennaio 2012
  • Kinexia-Fondo Antin: accordo per cessione di un impianto Pv da 4 MWp

  • L’intesa s’inserisce nel contesto dell’accordo strategico tra Antin e Kinexia, per un valore complessivo di 12,8 mln di euro

Kinexia S.p.A. (“Kinexia”) rende noto che la società interamente controllata Volteo Energie S.p.A. (“Volteo”), subholding di partecipazione nel settore delle fonti rinnovabili, ha sottoscritto un accordo (“Accordo”) con il Fondo Antin Infrastrucuture Partners, quest’ultimo per il tramite della società interamente partecipata Antin Solar Investments S.p.A. (“Antin”), avente ad oggetto la cessione, al verificarsi di alcune condizioni sospensive, dell’intero capitale sociale della società controllata E.R. Energia Rinnovabile S.r.l. (“ER”), titolare di un grande impianto a terra in esercizio di 3,906MWp in provincia di Latina (l’“Operazione”).
L’enterprise value complessivo dell’Operazione, calcolato sulla base delle tariffe riconosciute dal GSE a detto impianto fotovoltaico, ammonta a circa €12,8mn, mentre l’indebitamento finanziario riferibile a ER, stimato al closing, ammonterebbe a complessivi massimi Euro 9,8 milioni.
Il perfezionamento dell’operazione di cessione della partecipazione in ER è subordinato, inter alia, (i) all’autorizzazione al subentro, in conformità alle relative previsioni contrattuali relative ai rapporti di debito esistenti (leasing), di Antin nel controllo di ER e (ii) all’assenza di provvedimenti legislativi che mutino il quadro normativo di riferimento ad oggi esistente relativamente al sistema di incentivi per le energie rinnovabili. Il closing dell’operazione è previsto entro il mese di febbraio 2012.
L’indebitamento finanziario netto del Gruppo Kinexia rimane sostanzialmente invariato rispetto al dato del 30 settembre 2011 di €58,8mn in quanto la realizzazione dell’impianto è stato finanziato con lo strumento del leasing a fine ottobre 2011.
L’Accordo rappresenta ulteriore esecuzione dell’accordo strategico tra Kinexia e Antin (cfr. comunicato in data 18 maggio 2011) e si inquadra nella strategia di cui al Piano Industriale 2009-2013 e sue integrazioni del 7 luglio 2009 (a cui comunicato in pari data si rimanda), a servizio del business delle energie rinnovabili e della diversificazione nell’area ambiente.