• Articolo Amsterdam, 20 febbraio 2013
  • Hanno preso fuoco già 15 istallazioni domestiche in Europa

    L’allarme dell’Olanda: migliaia di moduli solari a rischio incendio

  • L’Authority olandese mette in guardia contro alcuni tipi di moduli a marca Scheuten Solar Systems prodotti con una connessione elettrica difettosa

L’allarme dell’Olanda: migliaia di moduli solari a rischio incendio(Rinnovabili.it) – Problemi in vista per alcuni tetti solari d’Europa. Secondo quanto segnalato dall’Autorità olandese per la sicurezza sui prodotti alimentari e di consumo (Nvwa), centinaia di migliaia di moduli fotovoltaici venduti nel Vecchio Continente sono ad alto rischio d’incendio. Sotto il mirino dell’Authority sono finiti i pannelli “Multisol” della Scheuten Solar Systems, un’azienda attualmente in bancarotta, a causa di un difetto di fabbricazione. Con già 15 casi di impianti andati a fuoco in tutta Europa, l’Ente di regolamentazione dei Paesi Bassi ha deciso in una nota stampa di comunicare tempestivamente il problema che oggi potrebbe mettere a rischio i 15mila moduli venduti in Olanda e gli oltre 650mila all’interno dei confini comunitari.

 

“Questi pannelli solari hanno una connessione elettrica difettosa che costituisce un rischio di incendio”, ha spiegato l’Autorità. “Alle persone che possiedono questi prodotti pericolosi sul tetto si consiglia di scollegarli in modo sicuro”. Il problema è con il collegamento tra il pannello e una scatola di giunzione sul retro che potrebbe provocare una scarica elettrica, danneggiare la scatola e facendogli prendere fuoco. “Le scintille potrebbe divampare sul tetto e causare un incendio”, ha aggiunto l’Nvwa. Il rischio può essere neutralizzato da riparando o sostituendo la scatola di giunzione anche se l’autorità ha avvertito che “attualmente non c’è un modo efficace di risolverlo”, e ha esortato gli utenti a farsi scollegare i moduli da tecnici professionisti.