• Articolo Milano, 31 gennaio 2013
  • L’energia fotovoltaica entra in cucina

  • Enerray sceglie inverter SMA per l’impianto fotovoltaico da quasi 1 MW che alimenta lo stabilimento produttivo di Cucine SCIC

(Rinnovabili.ir) – Verranno costruite in uno stabilimento alimentato interamente da energia solare le “cucine d’Italia” di SCIC, noto marchio italiano del settore. E’ infatti entrato in esercizio ad agosto 2012 anche il terzo impianto fotovoltaico realizzato da Enerray sui tetti della famosa fabbrica emiliana di Viarolo (PR) con inverter centralizzati SMA Solar Technology, prima azienda nella produzione di inverter.

La nuova installazione da poco meno di 1 MW si inserisce nel più ampio progetto portato a termine da Enerray, società del Gruppo Industriale Maccaferri leader nel settore fotovoltaico, sull’intera copertura dello stabilimento produttivo di SCIC: 3 impianti in totale, che raggiungono una produzione energetica di 5.140.000 kWh l’anno e una potenza di 4700 kWp. La collaborazione tra Enerray e SCIC è nata dall’esigenza del cliente di rivolgersi ad un installatore chiavi in mano, in grado di gestire sia la bonifica dell’eternit dalla copertura dei propri stabilimenti sia la realizzazione di un multi-impianto fotovoltaico che rendesse completamente carbon neutral l’immobile e migliorasse le condizioni energetiche di coibentazione per un isolamento termico ottimale.

 

Per l’impianto SCIC 3, SMA ha proposto due inverter SC 500 CP e quadri di campo con monitoraggio delle stringhe. La scelta è ricaduta sugli inverter centralizzati della famiglia Sunny Central che, nella versione CP, sono stati ideati per le installazioni all’esterno, ma grazie alla loro compattezza possono essere anche installati in locali tecnici: una garanzia per il massimo rendimento dell’impianto fotovoltaico, grazie all’efficienza raggiunta pari al 98.6%.

SCIC ha scelto di affidarsi a Enerray anche per la manutenzione dell’impianto, siglando contestualmente un accordo ventennale: per un monitoraggio costante delle performance dell’impianto, anche in questo caso Enerray si è rivolta a SMA, che ha fornito Sunny WebBox, lo strumento che riceve e memorizza tutti i dati dell’impianto e ne controlla il corretto funzionamento 24 ore su 24, e della stazione meteo Sunny Sensor Box, per la misurazione continua dell’irraggiamento solare e della temperatura dei moduli.

La collaborazione tra SMA ed Enerray è stata costante in tutte le fasi di realizzazione dell’impianto: dalla definizione alla progettazione fino al dimensionamento dell’impianto, il team di project management dell’azienda tedesca è stato coinvolto in prima persona per assicurare da un lato la perfetta compatibilità tra gli inverter SMA e gli altri componenti e dall’altro la messa in servizio in tempi molto rapidi, facendo sì quindi che l’impianto potesse usufruire delle tariffe incentivanti del Quarto Conto Energia.

 

Con l’obiettivo di ottimizzare al massimo la produzione di energia proveniente da fonte solare, Enerray ha progettato la nuova copertura fotovoltaica di SCIC in modo tale che i pannelli fossero posizionati in maniera ideale sia per inclinazione che orientamento: grazie ai software professionali di SMA, come ad esempio il Sunny Design, è stato possibile dimensionare l’impianto e raggiungere la migliore efficienza possibile.

“Il progetto SCIC 3 è un perfetto esempio di come sia possibile utilizzare l’energia fotovoltaica per alimentare un’intera produzione industriale” afferma Valerio Natalizia, Direttore Generale e Amministratore Delegato di SMA Italia. “Collaborare a progetti di questo tipo è un ambizioso obiettivo che la nostra azienda persegue da diversi anni, sia sul territorio nazionale che all’estero. Progetti di così alto profilo sono realizzabili esclusivamente grazie a sinergie importanti, e sicuramente quella tra SMA e Enerray è una di queste” continua Natalizia. “Siamo fieri della fiducia che Enerray ci ha accordato non solo per questo progetto ma anche per gli oltre 25 MW di impianti fotovoltaici realizzati insieme dal 2008 a oggi”.

“Incrementare la produzione di energia dal sole è una delle nostre sfide per l’integrazione di una solida cultura industriale e per le molteplici opportunità offerte dal business solare. L’impianto SCIC 3 è soltanto uno dei numerosi impianti realizzati grazie alla collaborazione tra Enerray e SMA “ afferma Michele Scandellari, Direttore Generale di Enerray. “La consolidata partnership con SMA ci permette di realizzare impianti utilizzando prodotti in linea con la best practice del settore, ottimizzando il rendimento di produzione di energia elettrica in tutte le condizioni di irraggiamento solare. La tempestività di consegna dei prodotti e l’affidabile servizio di project management e di assistenza tecnica sul campo sono il valore aggiunto che ci ha portati a scegliere SMA quale miglior partner per la realizzazione di impianti per ora sul territorio nazionale, ma in futuro anche all’estero” conclude Scandellari.

 

I numeri dell’impianto:

Potenza dell’impianto: 825,33 kWp

Tipologia impianto: su copertura

Numero e Tipologia dei moduli: 3500 moduli PHONOSOLAR e REC235PE EU

Numero e tipologia degli inverter: 2 SMA SC 500 CP

Superficie coperta dall’installazione: 5.821 mq

Produzione annuale prevista: 900.000kWh/anno

CO2 risparmiata: 480 tonnellate