• Articolo Dalmine, 5 marzo 2012
  • Nuovo impianto fotovoltaico per ABB

  • L’impianto è entrato in funzione nel mese di gennaio ed è stato inaugurato alla presenza di Bruno Melles, responsabile globale della Business Unit prodotti di media tensione

ABB, Gruppo leader nelle tecnologie per l’energia e l’automazione, ha commissionato un nuovo impianto fotovoltaico per produrre energia pulita al proprio stabilimento di Dalmine.

I 342 pannelli fotovoltaici sono in grado di erogare una potenza di picco di circa 82 kilowatt con una produzione annua media di circa 90.000 kilowattora, contribuendo a una riduzione annua di 45.000 kg di anidride carbonica (CO2).

L’impianto è in grado di produrre energia sufficiente all’alimentazione di circa 25 utenze domestiche e consentirà un risparmio della bolletta elettrica dello stabilimento. Eccetto i pannelli fotovoltaici, tutte le apparecchiature dell’impianto, tra cui inverter, interruttori e sistema di controllo sono di produzione ABB. I nove inverter di stringa tipo PVS300, sono realizzati con tecnica PVM (Pulse Width Modulation) che genera una forma d’onda molto simile a quella della rete di distribuzione.

I pannelli fotovoltaici, realizzati in silicio policristallino, hanno una vita utile di oltre 20 anni senza degrado dell’efficienza produttiva. I pannelli sono stati installati su un’apposita struttura che funge anche da tettoia per la sosta delle auto aziendali.

“Circa due anni fa abbiamo avviato un piano per la riduzione dell’impatto ambientale degli impianti dello stabilimento”, dichiara Michele Belotti, responsabile Qualità, Ambiente, Sicurezza e Servizi generali del sito di Dalmine. “Il primo step ha coinvolto i sistemi di illuminazione con la sostituzione delle lampade tradizionali con sistemi a LED ad alta efficienza e basso consumo. L’impianto fotovoltaico è il secondo step, che prevede anche l’installazione di una stazione di carica ABB per una vettura elettrica. Nel piano complessivo, sono previsti interventi agli impianti idraulici e ai sistemi di climatizzazione, utilizzando sempre le tecnologie ABB”.

Tutto ciò rientra inoltre nel “Patto dei Sindaci” a cui il Comune di Dalmine ha aderito, impegnandosi di conseguenza a ridurre le proprie emissioni di CO2 di almeno il 20% entro il 2020. Per raggiungere questo obiettivo il Comune si è impegnato a predisporre l’inventario delle emissioni e il Piano di Azione per l’Energia Sostenibile, strumento indispensabile per quantificare le emissioni nonché per individuare azioni concrete per ridurle.

“Questa realizzazione, la prima del suo genere in un sito ABB in Italia, è perfettamente in linea con la Green Building Guideline che è parte importante dell’impegno di ABB per il raggiungimento di obiettivi di business con un approccio sostenibile ed energeticamente efficiente”, aggiunge Silvio Tentori, Country Real Estate Manager di ABB Italia. “In ABB circa il 40% del consumo di energia è dovuto agli immobili, pertanto interventi mirati all’utilizzo di fonti di energia alternativa e all’aumento dell’efficienza energetica possono permettere di ridurre le emissioni di CO2, la domanda di energia dei nostri edifici e contemporaneamente portare alla riduzione dei costi”.