• Articolo Agrate Brianza, 24 maggio 2012
  • Parmalat sceglie il fotovoltaico di Mitsubishi Electric

  • Energia pulita, rendimento e costi ridotti: Parmalat si affida all’azienda nipponica per la realizzazione degli impianti fotovoltaici di Collecchio e Caserta

Parmalat sceglie la qualità Mitsubishi Electric per produrre energia da fonti rinnovabili: 2800 moduli fotovoltaici sono stati installati sui due stabilimenti produttivi di Collecchio (1740 pannelli PV-TD190MF5), in provincia di Parma, e di Piana di Monte Verna (1050 pannelli PV-TD190MF5), in provincia di Caserta.

I moduli PV-TD190MF5 di Mitsubishi Electric, in silicio policristallino, sono stati scelti grazie all’elevato rendimento e alla potenza di 190W che, tramite l’utilizzo di una nuova pellicola di supporto, aumenta del 10% la luce riflessa dagli spazi tra una cella e quella adiacente rispetto ai modelli precedenti, fornendo più energia.

L’efficienza di conversione fotoelettrica dei moduli utilizzati per gli impianti fotovoltaici nei due stabilimenti Parmalat, è pari a 13,4%, tra le più elevate a disposizione sul mercato.

A Collecchio, l’impianto fotovoltaico è stato realizzato sopra il capannone refrigerato adibito a stoccaggio delle materie finite. Su una piccola parte di tetto sono stati installati oltre 1700 pannelli PV-TD190MF5 a firma Mitsubishi Electric: l’impianto ha una potenza complessiva di 330,6 KW.

Nello stabilimento di Piana di Monte Verna, in provincia di Caserta, sono state realizzate 4 tettoie di circa 400 metri quadrati l’una, utilizzate come parcheggio auto, sulle quali sono stati realizzati gli impianti fotovoltaici. Su ogni tettoia sono stati installati 264 pannelli Mitsubishi PV-TD190MF5 per un totale di 1050 pannelli. L’impianto ha una potenza complessiva di 199,5KW.

Mitsubishi Electric, che quest’anno ha celebrato il suo 90° anniversario con un nuovo logo che incarna la propria aspirazione a divenire una delle principali “green company” globali, è fortemente impegnata nel diffondere e sostenere una cultura eco-sostenibile ed eco-compatibile anche attraverso l’Environmental Vision 2021. Il programma di gestione ambientale a lungo termine di Mitsubishi Electric stabilisce le basi sulle quali realizzare un pianeta sostenibile e prevede una riduzione generale delle emissioni di CO2 con un impegno interno all’azienda, a livello globale, a ridurre le proprie emissioni di anidride carbonica del del 30% entro il 2021.

A dimostrazione dell’impegno dell’azienda nei confronti dell’ambiente, nel 2011 Mitsubishi Electric ha presentato “Eco Changes – for a greener tomorrow”, il motto aziendale utilizzato a livello globale, espressione del proprio impegno nella gestione ambientale e del continuo sforzo profuso per ottenere un futuro più verde grazie a tecnologie ambientali all’avanguardia e al know-how in ambito produttivo. In linea con “Changes for the Better”, il motto aziendale di Mitsubishi Electric che riflette la continua spinta della società verso la ricerca e l’attuazione di miglioramenti, Eco Changes rappresenta il lavoro svolto dall’azienda con i propri clienti per cambiare in meglio l’ambiente globale.

“Sempre più spesso grandi gruppi industriali, come Parmalat, decidono di investire nelle energie rinnovabili, dando un significativo esempio in termini di salvaguardia ambientale, oltre che di risparmio energetico – ha dichiarato Fabrizio Maja, Divisional Manager di Mitsubishi Electric Living Environmental Systems, Filiale Italiana. Nel caso specifico, la scelta del gruppo agroalimentare di installare moduli Mitsubishi Electric sui due capannoni ha permesso un risparmio delle emissioni di CO2 nell’aria pari a 412 tonnellate all’anno”.