• Articolo Forlì, 22 novembre 2011
  • Entro il 2012, la nuova struttura verrà realizzata a Forlì

    Parte HLab, il laboratorio delle rinnovabili di Hera

  • Le attività di ricerca si concentreranno inizialmente sulle tecnologie di produzione e utilizzo del fotovoltaico e dell’idrogeno

(Rinnovabili.it) – Il primo laboratorio “multiutility” di ricerca applicata sulle energie rinnovabili e alternative ad essere sviluppato in Italia si chiamerà HLab ed il Gruppo Hera – società titolare del progetto – ha già previsto che la conclusione dei lavori di realizzazione della nuova struttura “green” termineranno entro il 2012, presso la sede della holding a Forlì. La ricerca del futuro polo tecnologico riguarderà inizialmente l’area relativa alle tecnologie di produzione e utilizzo del fotovoltaico e dell’idrogeno, con particolare attenzione alla loro capacità di rendimento energetico: i diversi sistemi applicativi che verranno realizzati infatti, si baseranno su un’osservazione preliminare legata alla loro evoluzione di consumo nel tempo e sull’influenza che possono avere su di essi alcuni fattori ambientali.

HLab sarà inoltre una delle pochissime strutture nel Belpaese ad ospitare una filiera completa costituita da produzione da fonte rinnovabile (fotovoltaica), stoccaggio a diverse pressioni e utilizzo finale cogenerativo mediante celle a combustibile (fuel cells). Secondo Maurizio Chiarini, a.d. di Hera: – “Circa un milione di euro verrà investito da Hera per la realizzazione delle opere civili e per la prima dotazione impiantistica di HLab.” “Questo dimostra la grande valenza strategica che conferiamo alla ricerca nel campo delle energie rinnovabili. Accrescere sempre più la produzione di energia pulita e rinnovabile, partendo dalle risorse che il territorio mette a disposizione”.