• Articolo Brasilia, 2 luglio 2019
  • Dall’asta brasiliana nuovo record nel prezzo dell’energia solare

  • La gara A-4 ha assegnato 211 MW di energia fotovoltaica ad un prezzo medio di soli $ 0,0175/kWh, nuovo primato mondiale

prezzo energia solare

 

Il prezzo dell’energia solare scende nuovamente sotto i due centesimi

(Rinnovabili.it) – Nuovo record mondiale nel prezzo dell’energia solare. La Agencia Nacional de Energía Eléctrica (Aneel) del Brasile ha annunciato i risultati dell’asta rinnovabile A-4 rivelando di aver assegnato 211 MW di nuova capacità fotovoltaica ad un prezzo medio di soli 67.48 real brasiliani per MWh, vale a dire 17,52 dollari per MWh ($ 0,0175/ kWh). Il paese sudamericano non è il primo ad aver varcato la mitica soglia dei 2 centesimi: escludendo l’offerta all’asta saudita del 2017 di 0,0178 $ /kWh, successivamente annullata, i primi a segnare tale primato sono stati gli USA, solo qualche settimana fa, con un’offerta da 19,97 $/MWh per 400 MW fotovoltaici in California.

 

Il Brasile è riuscito a fare di meglio, consolidando ulteriormente il percorso verso la competitività su cui sta viaggiando l’energia solare. Per gli esperti questo risultato pone il fotovoltaico, nel caso dovessero confermare l’assenza di sussidi, come “la fonte elettrica più economica rispetto a qualsiasi altra tecnologia in assoluto […] nella storia del pianeta”.

 

 

Nel dettaglio i 211 MW fanno riferimento a cinque progetti con una capacità di generazione da 30 MW ciascuno più un impianto da 61 MW. Le opere più piccole hanno spinto le offerte a 16,88 dollari / MWh, facendo scendere il prezzo medio a 17,52 dollari/ MWh. Come sottolinea PV-Tech, diversi osservatori hanno rimarcato come la svolta nei prezzi del solare vada trattata con cautela dal momento che alcuni vincitori potrebbero rimanere esposti alle dinamiche del libero mercato, una volta scaduti i contratti d’asta.

“Abbiamo notato una tendenza dei progetti fv ed eolici a destinare circa il 70% della loro garanzia fisica al mercato libero”, ha spiegato Rui Altieri, che presiede il consiglio di amministrazione della camera di commercio brasiliana dell’energia elettrica. Il suggerimento di Altieri per gli sviluppatori brasiliani è quello di considerare anche strategie commerciali che vadano oltre il supporto dei prezzi d’asta.

 

>>Leggi anche Costi installazione ed LCOE fotovoltaico: continua il calo<<

 

Nel complesso l’asta A-4 ha assegnato anche 95,2 MW eolici, 81,3 MW di piccolo idroelettrico e un impianto a biomassa da 21,4 MW. Complessivamente, tutti i progetti rinnovabili richiederanno un finanziamento quasi 500 milioni di dollari.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *