• Articolo Toledo, 10 aprile 2013
  • Il risultato è stato certificato dagli scienziati del NREL statunitense

    Fotovoltaico, nuovo record d’efficienza per i moduli in CdTe

  • La First Solar ha raggiunto durante i test di laboratorio un rendimento di conversione del 16,1%, il più alto mai ottenuto con i moduli fotovoltaici al tellururo di cadmio

Fotovoltaico, nuovo record d’efficienza per i moduli in CdTe (Photo: Business Wire)

 

(Rinnovabili.it) – Nuovi progressi per il fotovoltaico. La statunitense First Solar ha segnato un nuovo record nel settore della tecnologia solare a film sottile raggiungendo un valore di conversione della luce, sull’intera area dei suoi moduli, del 16,1%.  Si tratta, a conti fatti, di un  importante balzo in avanti per l’efficienza della tecnologia thin film in tellururo di cadmio (CdTe), subito certificata dal Laboratorio Nazionale di Energia Rinnovabile (NREL) del Dipartimento dell’Energia americano. La First Solar supera così un primato da lei stessa segnato, avendo raggiunto già  lo scorso anno un’efficienza del 14,4%.

 

Simultaneamente la società ha anche segnato un secondo record per la tensione a circuito aperto (VOC), raggiungendo un valore – anche questo verificato dal NREL – di 903,2 millivolt (mV). Si tratta, a detta della compagnia, del primo sostanziale miglioramento nel VOC del fotovoltaico a base di CdTe in oltre un decennio di lavoro di R & S in tutto il mondo. “Siamo particolarmente orgogliosi di questo nuovo record di efficienza, perché la tecnologia è stata creata per implementare una produzione su vasta scala, e le nostre rapide tabelle di marcia sull’efficienza ci stanno dando ragione”, ha commentato Raffi Garabedian, Chief Technology Officer di First Solar. “I test di laboratorio sono un punto di riferimento importante, ma la nostra missione di ricerca e sviluppo è quella di fornire una tecnologia che brilli in condizioni reali, come parte di sistemi integrati di produzione elettrica”.

 

TAG: