• Articolo Milano, 12 aprile 2012
  • Sharp-EGP: cinque nuovi impianti PV in Italia

  • Nuova capacità totale installata pari a 14,4 MW per produrre 19,5 milioni di kWh. Prevista l’installazione di 500 MW entro la fine del 2016

Sharp Corporation e Enel Green Power hanno annunciato che ESSE ha messo in esercizio cinque nuovi impianti sul territorio italiano alla fine di marzo 2012, per una capacità totale installata di 14,4 MW.
ESSE è la joint venture paritetica italo-giapponese stabilita nel luglio 2010 tra Enel Green Power e Sharp Solar Energy S.r.l. per progetti IPP.
Gli impianti fotovoltaici entrati in esercizio sono stati realizzati in diverse località. Ad Altomonte, in località Serragiumenta (CS), il nuovo impianto da 8,2 MW si va ad aggiungere ai 5 MW messi in esercizio lo scorso anno nella stessa località. L’impianto
di Altomonte è il più grande ad oggi realizzato in Italia con la tipologia dei pannelli fotovoltaici a film sottile al silicio. Sempre in Calabria, sono stati collegati alla rete gli impianti di Istia (CZ) da 1,4 MW, di Granataro (VV) da 1 MW circa e quello di
Paglialonga-Bisignano (CS) da 1,2 MW. Nel Lazio, è entrato in produzione l’impianto di Pontinia (Latina) con una capacità installata di 2,6 MW.
La capacità totale installata nei cinque siti è pari a 14,4 MW e tutti insieme, i nuovi impianti, saranno in grado di produrre, a regime, 19,5 milioni di chilowattora, sufficiente per soddisfare i consumi di elettricità di oltre 7.200 famiglie ed evitare
l’emissione in atmosfera di circa 10 mila tonnellate di CO2 all’anno.
Gli impianti sono stati realizzati utilizzando i pannelli a film sottile multigiunzione prodotti dallo stabilimento 3Sun di Catania, joint venture paritetica tra Enel Green Power, Sharp e STMicroelectronics, nato per la produzione integrata di moduli solari a
film sottile ed entrato in produzione commerciale alla fine dello scorso anno. La fabbrica, in grado di produrre pannelli fotovoltaici per 160 MW all’anno, è la più grande d’Italia e tra le maggiori in Europa, oltreché una delle più avanzate tecnologicamente.
Le celle solari a film sottile, oltre a utilizzare meno risorse naturali e richiedere meno passaggi nel processo di produzione, sono dotate di elevata affidabilità a lungo termine e offrono una maggiore efficienza di generazione in regioni con clima caldo.
Nell’Unione Europea (UE) si stima che le energie rinnovabili rappresenteranno almeno il 55% del consumo di energia dell’utente finale entro il 2050, e l’installazione di grandi impianti fotovoltaici in regioni con disponibilità di lunghe ore di luce diurna, e
quindi di grandi quantità di radiazione solare, è destinato ad aumentare.
ESSE prevede di costruire impianti fotovoltaici con una capacità totale di generazione di oltre 500 MW entro la fine del 2016. Con l’aggiunta di questi cinque siti, dispone di sei impianti fotovoltaici in esercizio commerciale in Italia, con capacità totale di circa
20 MW, in linea con quanto previsto dal business plan della partnership. In futuro,
ESSE continuerà ad espandere la propria attività solare in Europa, in particolare nell’area del Mediterraneo, così come in Medio Oriente e Africa, sfruttando la forza dei suoi moduli a film sottile prodotti in Italia.