• Articolo Bruxelles, 9 luglio 2013
  • Un progetto finanziato dal Sesto Programma Quadro

    Solare: CRYSTAL CLEAR studia la riduzione dei costi

  • Grazie ad un finanziamento da 16 mln di euro il progetto CRYSTAL CLEAR continua a lavorare sulla riduzione dei costi del solare

Progetto europeo CRYSTAL CLEAR(Rinnovabili.it) – Uno degli obiettivi europei consiste nel maggiore utilizzo delle fonti energetiche alternative, con particolare attenzione al solare. Pur essendo una fonte pulita e semplice da utilizzare i sistemi solari possono rivelarsi particolarmente costosi, per questo un team di ricercatori sta cercando soluzioni efficienti che riducano i costi di produzione delle componenti della metà.

 

Nel 2010, ad esempio, riuscire ad ottimizzare il processo di produzione di moduli fotovoltaici in silicio cristallino ha aiutato il continente a raggiungere i propri obiettivi energetici green mettendo sul mercato moduli efficienti e a basso costo che ad oggi vengono utilizzati in 9 su 10 impianti solari nel mondo. Tutto è stato possibile grazie al progetto CRYSTAL CLEAR (Crystalline silicon photovoltaic: low-cost, highly efficient and reliable modules) che sta continuando la ricerca di tecnologie di produzione in grado di abbassare i costi di produzione, e quindi quelli di vendita, che oggi equivalgono a circa 1 euro per ogni watt di potenza. Oltre ai costi il team è riuscito anche a ridurre il quantitativo di silicio necessario per la realizzazione di un modulo, dando alla tecnologia un ulteriore vantaggio ambientale. I ricercatori stanno inoltre cercando di trovare soluzioni su misura che permettano di adattare gli impianti alle necessità dei luoghi di istallazione.

Vista la valenza del progetto l’iniziativa è stata suddivisa in 7 sottosezioni, ognuna delle quali indaga su una diversa componente del modulo per ottimizzarne produzione e costi, suddivisione possibile anche grazie al finanziamento da 16 milioni di euro concessi dal 6° Programma Quadro dell’Ue.