• Articolo Dresda, 2 marzo 2016
  • Soluzioni domestiche per lo stoccaggio fotovoltaico “made in Germany”

  • Gruppo E.On ha siglato una partnership con Solarwatt, tra i principali operatori fotovoltaici in Germania, per lo sviluppo di sistemi di stoccaggio di energia elettrica

Soluzioni domestiche per lo stoccaggio fotovoltaico “made in Germany”

 

(Rinnovabili.it) – Se in Spagna e Italia l’autoconsumo ha vita difficile, in Germania non va meglio. Eppure nelle land tedesche, la strada per chi si produce in casa l’energia di cui ha bisogno, ha qualche aiuto in più dal punto vista tecnologico. Lo dimostra il recente accordo firmato tra E.ON e Solarwatt per la diffusione di soluzione domestiche per lo stoccaggio fotovoltaico. “Un numero sempre maggiore di nostri clienti desidera divenire energeticamente autonomo. Insieme a Solarwatt possiamo offrire loro una soluzione completa che soddisfi le loro esigenze specifiche”, dichiara Bernhard membro del Management Board di E.On.

 

A fare da terreno fertile per l’accordo, l’esperienza matura sul campo dell’energy storage da parte di Solarwatt. L’azienda di Dresda ha lanciato lo scorso anno MyReserve, uno speciale accumulatore solare in grado di funzionare anche senza comunicazione con un inverter. A partire da questo efficiente sistema, i due partner svilupperanno un apparecchio di stoccaggio elettrico modulare, che offra ai consumatori alcuni allettanti caratteristiche: sarà facile da istallare e da espandere per aumentarne la capacità di storage. Inoltre potrà essere gestito tramite un’app da smartphone o tablet permettendo agli utenti di visualizzare in tempo reale produzione e consumo.

 

L’obiettivo, spiegano in comunicato congiunto le due realtà, è semplice: riuscire a creare un sistema efficiente di accumulo dell’energia solare domestica che contribuisca a ridurre i costi dell’energia elettrica per i clienti.

“Puntiamo a diventare un fornitore leader di sistemi per lo stoccaggio elettrico in Germania e a espandere ulteriormente la nostra gamma di soluzioni intelligenti per i nostri clienti”, ha aggiunto Reutersberg.

Il settore ha un enorme potenziale di mercato: solo in Germania si stima che nel giro di pochi anni quasi il 100 per cento dei moduli fotovoltaici saranno venduti con un dispositivo di memorizzazione. I primi modelli del sistema di stoccaggio E.On saranno pronti in Germania nei prossimi mesi e la produzione sarà progressivamente aumentata.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *