• Articolo Roma, 1 dicembre 2011
  • Sorgenia sul podio all’Oscar di Bilancio

  • Sorgenia, primo operatore privato nel mercato dell’energia è uno dei tre finalisti dell’Oscar di Bilancio, nella categoria “Società e grandi imprese non quotate”

Sorgenia è stata premiata come una delle prime tre grandi aziende non quotate italiane per la trasparenza, la correttezza e la comunicazione del proprio bilancio dall’Oscar di Bilancio 2011 organizzato dalla Ferpi-Federazione relazioni pubbliche italiana. Il premio quest’anno è dedicato ai 150 anni dell’Unità d’Italia, e vuole contribuire alla diffusione di una cultura della rendicontazione basata sulla trasparenza, sulla chiarezza contabile e sui principi della responsabilità sociale. Si tratta di un riconoscimento prestigioso che premia l’approccio innovativo di Sorgenia alla rendicontazione integrata.
Dice Massimo Orlandi, amministratore delegato di Sorgenia: “Siamo orgogliosi di questo risultato perché è un riconoscimento al nostro impegno di trasparenza verso tutti gli stakeholder. Da anni, pur non avendo alcun obbligo, Sorgenia comunica i propri risultati economici con cadenza trimestrale come se fosse una società quotata in Borsa. Dal 2010, inoltre, abbiamo deciso di redigere un documento integrato per informare in maniera puntuale e completa tutti i soggetti a qualunque titolo interessati all’operato del nostro Gruppo. Già dal primo anno di attività elaboriamo un nostro Annual Report, al quale dal 2006 abbiamo affiancato un report ambientale. Riteniamo che gli aspetti socio-ambientali siano strategici quanto quelli economici”.
Nella valutazione del bilancio, la giuria ha tenuto conto dei seguenti elementi: trasparenza sotto l’aspetto contabile, completezza dei dati e della documentazione statistica e grafica, qualità dell’informazione complessiva sull’attività, efficacia nella comunicazione ai pubblici di riferimento (azionisti, comunità finanziaria, stakeholders), tempi e modalità delle presentazioni ai pubblici influenti e ai mezzi di comunicazione.