• Articolo Wuxi, 13 marzo 2012
  • Nuovo record mondiale per il fotovoltaico

    Tecnologia Pluto, benvenuta efficienza

  • Le celle solari della Suntech raggiungono il 20,3% d’efficienza in condizioni di produzione standard, un valore da guinness dei primati

(Rinnovabili.it) – Nuovi traguardi per l’innovazione solare. Suntech ha annunciato in questi giorni che la sua tecnologia Pluto ha stabilito un record mondiale di efficienza, ottenendo celle in silicio di tipo p che vantano valori di conversione del 20,3% in condizioni di produzione standard.

Sviluppata dal team R & S della Suntech, in collaborazione con l’University of New South Wales, la tecnologia in questione consente di utilizzare fingers ultra sottili per la realizzazione dei contatti metallici (larghezza di 20-30 µm rispetto allo standard di 80-120 µm) che riducono l’ombreggiamento dovuto alla griglia di metallo sulla parte frontale della cella, aumentando la superficie esposta alla luce solare e quindi la produzione di corrente. In aggiunta, la società ha introdotto modifiche di lavorazione che minimizzano l’impiego di alte temperature e rendono possibile applicare i processi ad alta efficienza per i wafer più comunemente utilizzati. “Questa rivoluzionaria tecnologia segna un’altra tappa fondamentale nel nostro sforzo per migliorare l’efficienza delle celle solari, e in ultima analisi, renderle competitive con combustibili fossili”, spiega il Dott. Stuart Wenham, Delegato della Suntech Technology e Direttore della Facoltà di Ingegneria Energetica Fotovoltaico e rinnovabili presso l’ateneo britannico. “L’innovazione tecnologica è dentro al DNA della compagnia”.

Il Solar Energy Research Institute di Singaporeha ha confermato in modo indipendente i risultati raggiunti dalle celle Pluto, un miglioramento significativo rispetto al meglio l’efficienza della cella 19,6% della prima generazione. Con un’ulteriore ottimizzazione, l’efficienza dovrebbe raggiungere il 21,0% nei prossimi 6 – 12 mesi.