• Articolo Tokelau, 4 marzo 2013
  • Tre isole alimentate dal sole

    Tokelau: l’arcipelago adesso è interamente fotovoltaico

  • Grazie al nuovo impianto fotovoltaico le tre isole dell’arcipelago finalmente vantano una produzione elettrica in grado di soddisfare i bisogni della popolazione

(Rinnovabili.it) – E’ il sole a dare energia all’arcipelago di Tokelau. Le tre isole situate nel Pacifico, vicine alla Nuova Zelanda, vantano finalmente il più grande impianto fotovoltaico singolo del mondo e grazie al sole hanno potuto abbandonare l’utilizzo degli inquinanti generatori diesel, che fino a poco tempo fa rappresentavano l’unica fonte energetica. Questa soluzione, ha affermato SMA in riferimento ai generatori, “oltre ad essere più cara e inquinante, offre una copertura energetica poco affidabile”.

Secondo SMA i generatori diesel consumano ogni giorno circa 200 litri di combustibile, che raggiunge le isole per nave e che ha un costo molto elevato visto che le isole, circondate dalla barriera corallina, possono essere raggiunte esclusivamente con imbarcazioni di piccole dimensioni costituendo una minaccia costante per la fauna e la flora, sia acquatiche che di terra.

 

Al momento, ha informato la società, l’arcipelago dispone di 4.032 moduli fotovoltaici collegati a 298 inverter e a 1.344 pacchetti batteria per un totale di un megawatt istallato che in poche settimane ha raggiunto livelli di produzione sufficienti ad un approvvigionamento affidabile per tutta la giornata.

Situato nel Pacifico l’arcipelago gode di un irraggiamento pressoché costante durante tutto l’anno e con il sistema fotovoltaico il popolo di Tokelau ha energia elettrica garantita 24 ore al giorno.