• Articolo Lima, 13 dicembre 2012
  • Un progetto del PUCP

    Un caffè tostato al sole

  • Utilizzare l’energia del sole per tostare il caffè permetterà alle popolazioni rurali del Perù di ridurre i consumi di combustibili fossili

(Rinnovabili.it) – Cosa non si farebbe pur di riuscire a bere un buon caffè! A dare una mano alle popolazioni del Perù che abitano le aree remote del paese ci ha pensato il Gruppo di Appoggio al Settore Rurale PUCP, Unità Operativa del Dipartimento di Ingegneria della Pontificia Università peruviana, che ha inventato un sistema di torrefazione del caffè ad energia solare. Un sistema innovativo, sostenibile e riutilizzabile che è stato battezzato Intikallana, che in quechua significa tostapane solare.

 

“L’Energia del sole è una fonte disponibile che può essere utilizzata per la torrefazione del caffè. Il progetto sviluppato dal gruppo di sostegno al settore rurale PUCP è il primo del suo genere in America del Sud, è stato testato e provato, è economico e replicabile e contribuisce alla tutela dell’ambiente” si legge nel comunicato stampa.


Solitamente per tostare le bacche del caffè in Perù si utilizza il fuoco, il gas o l’elettricità, grazie al nuovo sistema invece la luce del sole farà ottenere lo stesso risultato ma senza sprechi energetici né rilascio di emissioni inquinanti.

Il dispositivo è composto da un riflettore Scheffler che concentra i raggi del sole potenziandone l’effetto e riuscendo ad ottenere una temperatura di 200 °C che garantisce una tostatura perfetta delle bacche.