• Articolo Brunico, 15 novembre 2011
  • Sotto esame 25 tipi di moduli di marche differenti

    Un Parco fotovoltaico sperimentale Multi-tecnologico

  • Da febbraio 2012 per 20 Elpo con la collaborazione di Eurac esaminerà la resa dei differenti moduli monitorando le loro prestazioni in base alle diverse condizioni

Un sito specializzato per testare e comparare le differenti tipologie di moduli fotovoltaici, monitorando le loro prestazioni sotto lo stress di diversi fattori atmosferici. Tutto ciò si realizzerà a partire da febbraio 2012 quando il “Parco Fotovoltaico Sperimentale Multi-tecnologico” di Rossano Veneto, in provincia di Pordenone inizierà formalmente la sua attività di ricerca. Dietro  il progetto c’è la firma di Elpo, società attiva nel campo delle eco-energie, che con la collaborazione di Eurac  – Istituto per le Energie Rinnovabili ha realizzato il polo sperimentale. Nel dettaglio Elpo seguirà la parte hardware, l’installazione, la gestione tecnica del parco, il controllo del corretto funzionamento di 25 tipi di moduli – di marche differenti e ciascuno con una potenza di 2 kW – oltre che delle cabine elettriche e la misurazione dell’energia prodotta. EURAC studierà, invece, i dati raccolti minuto per minuto, analizzando performance e prestazioni.  A garantire la massima imparzialità sarà la scelta di prodotti acquistati liberamente da Elpo e non forniti gratuitamente dalle aziende produttrici. Le società interessate ai risultati potranno però iscriversi al portale dedicato dove avranno accesso ai dati finali delle analisi condotte da EURAC. Inoltre il progetto prevede un aggiornamento biennale dei moduli con sistemi di nuova generazione, così da fornire informazioni sempre pertinenti all’offerta del mercato e consegnare a chi realizza impianti un vero e proprio vero patrimonio di dati.

“All’interno del parco fotovoltaico testiamo simultaneamente 25 tecnologie diverse, in pratica la maggior parte di quelle disponibili sul mercato” – afferma Wolfram Sparber, Direttore dell’Istituto per le Energie Rinnovabili dell’EURAC – “Siamo determinati a sfruttare al massimo questa proposta di collaborazione con Elpo per acquisire conoscenze approfondite in questo campo caratterizzato dalla costante innovazione. Ad oggi sono sempre più numerose le aziende che si rivolgono a noi e ci gratifica molto sapere che il know how sviluppato negli anni sia considerato dall’imprenditoria locale una risorsa preziosa per la loro competitività”.

La messa in rete dell’impianto e il relativo portale dedicato sono previsti per maggio 2012.