• Articolo Withington, 22 marzo 2012
  • Ristrutturazione ecologica di edifici storici

    Una Chiesa “tutta rinnovabile”

  • Si trova in Inghilterra la prima chiesa completamente a zero CO2, che da oggi farà affidamento sull’energia solare e a biomasse per il proprio fabbisogno energetico

(Rinnovabili.it) – Religione e sostenibilità sembrano andare sempre più d’accordo. E se il mega progetto fotovoltaico del Vaticano ha già assicurato alla Santa Sede un posto nel paradiso delle rinnovabili, anche il Protestantesimo inizia a convertirsi alle eco-energie. La St. Michael e All Angels Church di Withington, in Inghilterra ha deciso di annullare le proprie emissioni di CO2 grazie alle fonti alternative ed un programma di eco-illuminazione che la renderanno il luogo di culto più green del Paese.

La chiesa, un edificio di oltre 900 anni risalente al 12esimo secolo, ad oggi in  poi soddisferà tutte le proprie esigenze elettriche grazie ad un mix di impianti verdi d’ultima generazione. Il progetto – che rientra in un programma nazionale più ampio – è stato realizzato dalla Kyocera Corporation: la società ha installato sul tetto della chiesa 24 moduli fotovoltaici per una potenza complessiva di 3,12 kW. L’impianto  è stato montato rispettando severe normative in materia di edifici storici attraverso un sistema che non ha compromesso la struttura o l’aspetto esteriore.  Oltre ai moduli solari, che fornirà l’energia elettrica necessaria alla parrocchia, è stata installata una caldaia alimentata a biomassa che riscalderà  la St. Michael. L’energia elettrica e termica da fonti rinnovabili consentiranno quindi alla comunità ecclesiastica di Withington un notevole risparmio economico, oltre ad apportare un significativo contributo in termini di riduzione di emissione di CO2.