• Articolo Londra, 20 novembre 2018
  • UK: l’ex centrale a carbone si trasforma in un villaggio solare

  • Dalle “ceneri” dell’impianto di Rugeley nascerà un villaggio sostenibile composto da 2000 case ad alta efficienza energetica e alimentate da energie rinnovabili

villaggio solare centrale a carbone

 

Il villaggio solare di Engie consumerà un terzo di energia in meno rispetto le nuove abitazioni UK

(Rinnovabili.it) – Nel 2016 la Rugeley Power Station, centrale a carbone nello Staffordshire, in Inghilterra, ha spento definitivamente i suoi gruppi elettrogeni. A causa di un deterioramento delle condizioni di mercato e un aumento dei costi del carbonio, la francese ENGIE, proprietaria del sito, si è trovata costretta a chiedere l’impianto e a dare il via alle operazioni di decommissioning. Ma dalle ceneri della storica centrale inglese è nato lo stesso anno un progetto per la rigenerazione e riqualificazione del sito.

I dettagli del piano devono ancora esser messi a punto ma la società ha annunciato che intende trasformare i 139 ettari dell’ex centrale in un villaggio solare: 2.000 abitazioni dotate di fotovoltaico domestico, batterie, pompe di calore e con alti requisiti di efficienza energetica. L’obiettivo, stando alle prime dichiarazioni dell’azienda, è quello riuscire a coprire almeno metà del fabbisogno delle abitazioni con energia rinnovabile, tagliando di un terzo i consumi tramite interventi di risparmio energetico.

 

>>Leggi anche Rinnovabili UK, le green energy battono i combustibili fossili<<

 

Ad affiancare l’ampia distesa di tetti solari, saranno anche un impianto a terra e dei moduli fotovoltaici galleggianti sul lago presente nel sito della Rugeley, per un totale di 10 MW installati. Sistemi di accumulo domestici e centralizzati aiuteranno a bilanciare domanda e offerta elettrica. Accanto al villaggio solare, il progetto prevede inoltre di costruire un “consistente” numero di edifici commerciali, creando posti di lavoro locali permanenti per l’area.

 

I residenti della zona potranno dire la loro sui piani di Engie in un weekend di pianificazione, in programma dal 30 novembre al 4 dicembre. Spiega Colin Macpherson, direttore dello sviluppo presso la società francese: “Lo schema che stiamo sviluppando è ancora nelle sue fasi iniziali, siamo in piena discussione con la comunità e le autorità locali. Vogliamo capire cosa ne pensa la gente perché è chiaro quanto sia importante coinvolgerla”. E come svela al Guardian Wilfrid Petrie, l’a.d. di Engie UK, l’iniziativa potrebbe essere replicata “C’è una lista di siti simili, che stiamo valutando”. 

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *