• Articolo Parigi, 17 aprile 2019
  • IEA: gas naturale sorpassa il carbone come prima fonte di produzione elettrica

  • Il report dell’International Energy Agency registra per la prima volta l’avvicendamento tra gas naturale e carbone come prima fonte di generazione elettrica.

gas naturaleLe fonti rinnovabili rappresentano l 71% della crescita nella produzione elettrica

 

(Rinnovabili.it) – Nel 2018, per la prima volta, il gas naturale sorpassa il carbone come principale fonte energetica nei Paesi OCSE: a segnare il primato è il report dell’Agenzia Internazionale per l’Energia (IEA) appena rilasciato.

 

Il gas naturale ha contribuito al mix energetico per il 27,4% del consumo mondiale lo scorso anno contro il 25,4% garantito dal carbone; allo stesso tempo, il complesso delle fonti rinnovabili ha prodotto il 27,4% della generazione elettrica, la stessa quota del gas naturale, grazie soprattutto al contributo dell’idroelettrico (13,8%), seguito dall’eolico (7,0%) e dal fotovoltaico (3,0%).

 

gas naturale rinnovabili iea

 

Da una parte gli Stati Uniti hanno guidato la crescita di produzione energetica da gas naturale, dall’altra l’Europa ha permesso una forte crescita della generazione da fonti rinnovabili, merito soprattutto delle politiche di decarbonizzazione sostenute nel vecchio continente. Anche i Paesi OCSE di Asia e Oceania hanno visto un sensibile calo nella generazione elettrica da fonti rinnovabili (-12,4TWh rispetto al 2017) e una crescita di quella prodotta da fonti sostenibili (+24,5TWh).

 

>>Leggi anche Rinnovabili stoccate nell’idrogeno: l’Enea testa il power-to-gas<<

 

In complesso, la produzione di elettricità dei Paesi OCSE è cresciuta dell’1.9% rispetto al 2017 raggiungendo quota 10.682 TWh, di cui 2.928 TWh garantiti da gas naturale (+5,6%) e 2.710 TWh da carbone (-3,7%), in costante calo dal 2014.

 

Le rinnovabili volano sulle ali del vento con il comparto eolico a guidare la crescita (+51,9TWh nel 2018 pari ad un aumento del 7,5%), seguito dal fotovoltaico (+51,8 TWh, +18,9%), l’idroelettrico (+25,9TWh, +1,8%), le rinnovabili combustibili (+12TWh, +4,2%) e il geotermico (+4,9%).

 

Ancora, le fonti rinnovabili rappresentano il 71,8% dell’aumento complessivo di generazione elettrica registrato nel 2018, confermando un trend che ha portato il comparto dal rappresentare il 9.8% del mix energetico nei Paesi OCSE nel 2008 all’attuale 27,4%.

 

>>Leggi anche Gas rinnovabile: con idrogeno e biometano 217 mld di risparmi l’anno<<

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *