• Articolo Madrid, 24 aprile 2012
  • Un impegno siglato da APPA e Acluxega

    Spagna: il futuro energetico deve sfruttare la geotermia

  • Il futuro energetico della Spagna dovrebbe dare maggiore spazio alla fonte geotermica. Per incrementarne lo sfruttamento hanno siglato un accordo due tra le principali associazioni

(Rinnovabili.it) – Si baserà sul contributo della geotermia il futuro energetico spagnolo? Si interrogano sulla questione l’Associazione dei produttori di energia rinnovabile (APPA) e l’Asociación Cluster da Xeotermia de Galicia (Acluxega) che riunisce più di 70 realtà del settore nazionale con l’obiettivo congiunto di “sviluppare azioni comuni volte alla promozione e il progresso della geotermia”.

L’accordo, firmato dai presidente delle due Associazioni principali, sintetizza come l’energia geotermica potrebbe essere una parte fondamentale del futuro energetico del paese così come accade in altre realtà europee dove si cerca di provvedere alla riduzione delle emissioni inquinanti generate dal comparto energetico, producendo al contempo ricchezza e nuovi posti di lavoro. In base all’accordo, infatti, APPA e Acluxega coopereranno per la promozione e lo sviluppo del settore provvedendo anche ad istituire una commissione composta da due rappresentanti per ogni associazione partecipante, che saranno i responsabili dello scambio di informazioni tra i rispettivi organi di direzione.

Valutata positivamente anche all’interno del Piano energetico nazionale 2011-2020 presentato a novembre scorso, la geotermia sarà protagonista di che appaiono però ben al di sotto delle effettive potenzialità energetiche del comparto, sia per quanto riguarda l’alta entalpia che la bassa, sia essa sfruttata per la produzione di elettricità o di calore.