• Articolo Stoccolma, 13 giugno 2019
  • Accumulo: finanziata la gigafactory più grande d’Europa

  • Northvolt completa l’aumento del capitale azionario per la realizzazione della prima fabbrica di batterie al litio per auto della Svezia. Prossima meta: la Germania

gigafactory

La gigafactory Northvolt Ett è pronta sfidare la rivale statunitense creata da Tesla

(Rinnovabili.it) – Tutto è pronto a Skellefteå, in Svezia, per realizzare la prima gigafatory d’Europa per la produzione di batterie auto al litio. A darne l’annuncio è la svedese Northvolt comunicando l’accordo per un aumento di capitale azionario da ben 1 miliardo di dollari. Il Gruppo Volkswagen insieme ai fondi gestiti dalla Divisione Merchant Banking del Goldman Sachs Group, guideranno la raccolta di risorse insieme al capitale fornito dal BMW Group, AMF, Folksam Group e IMAS Foundation. Un passo avanti fondamentale per l’industria europea dell’accumulo, celebrato così Peter Carlsson, co-fondatore e CEO della società svedese “Ciò non rappresenta solo una grande pietra miliare per Northvolt, segna anche un momento chiave per l’Europa che dimostra chiaramente che siamo pronti a competere nella prossima ondata di elettrificazione, e che lo faremo usando batterie con il minimo impatto di CO2”.

 

L’impianto in questione, il “Northvolt Ett”, era stato annunciato per la prima volta nel 2017 e a maggio di quest’anno aveva ricevuto il primo finanziamento – 350 milioni di euro – dalla Banca europea degli Investimenti (BEI). L’aumento di capitale permette ora di passare all’azione, previa approvazione dell’autorità svedese della concorrenza.

Il piano prevede di realizzare la gigafactory a Skellefteå, nel nord del paese, una regione che ospita un importante giacimento di materie prime e miniere, e con una lunga storia di produzione e riciclaggio dei processi. Inoltre il territorio può contare su percentuali di rinnovabile nel mix energetico così alte da permettere alla futura fabbrica di funzionare al 100% con energia pulita. I lavori di costruzione inizieranno ad agosto di quest’anno e si prevede che la produzione su larga scala inizi a partire dal 2021. A regime, spiega la società, avrà una capacità produttiva di 32 GWh l’anno di batterie agli ioni di litio.

 

>>Leggi anche Negli USA l’impianto d’accumulo (senza litio) più grande al mondo<<

 

La notizia dell’aumento di capitale, è stata anche l’occasione per Northvolt di annunciare la nuova una joint venture con Volkswagen: insieme i due partner realizzeranno una seconda gigafatory, stavolta a Salzgitter, in Germania.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *