• Articolo Islamabad, 24 aprile 2012
  • La World Bank stanzia 1,8 miliardi

    Acqua ed energia le chiavi di sviluppo del Pakistan

  • Tra i progetti da portare a termine la diga idroelettrica da 4,5 GW che verrà realizzata sul fiume Indo

(Rinnovabili.it) – La cifra è da capogiro. Quasi 2 miliardi di dollari di finanziamento che verranno riversati in progetti di sviluppo pakistani. Ad aprire i cordoni del borsello sarà la Banca Mondiale, che annunciato l’ingente stanziamento a margine del meeting International Monetary FundWorld Bank, il convegno primaverile annuale dei leader economici di tutto il mondo. Il progetto di finanziamento, che suddividerà i fondi nei settori dell’energia e dell’acqua, avrà tra i suoi obiettivi principe anche il sostegno economico alla realizzazione della diga idroelettrica Diamer-Bhasha sul fiume Indo, nel Gilgit-Baltistan. A regime la centrale avrebbe una potenza di 4,5 GW, aiutando il paese sia ad aumentare la propria quota produttiva di elettricità che a tenere sotto controllo le inondazioni. Ma soprattutto si aggiudicherebbe il record di diga a Calcestruzzo Rullato Compattato (RCC) più alta al mondo.

I fondi serviranno anche a supportare lo sviluppo di infrastrutture e programmi sociali e di riforma. “La distribuzione in questo anno di tali quantità di denaro da parte della Banca Mondiale è un segno di grande fiducia nella capacità del Pakistan di realizzare lo sviluppo necessario al suo popolo”, ha commentato soddisfatto il ministro delle finanze Abdul Hafeez Shaikh.