• Articolo Lusaka , 12 dicembre 2012
  • Un aiuto da 50 milioni di euro

    La BEI finanzia le rinnovabili dello Zambia

  • Grazie ad un finanziamento della banca europea lo Zambia amplierà la capacità istallata della centrale idroelettrica Itezhi-Tezhi

(Rinnovabili.it) – Grazie al supporto economico della BEI la Zambia potrà ampliare le infrastrutture per l’energia sostenibile. Con un finanziamento del valore di 50 milioni di euro lo Zambia e il Sud Africa potranno usufruire di 120 nuovi MW di potenza idroelettrica istallata presso l’esistente diga Itezhi-Tezhi e di una linea di trasmissione di circa 290 chilometri.

 

“Aumentare la produzione di energia verde abbasserà il costo dell’importazione di energia elettrica per lo Zambia e ridurrà la dipendenza dall’energia generata dal carbone. La Banca europea per gli investimenti riconosce l’impatto economico negativo della carenza di energia nella regione e si è impegnata a sostenere investimenti a lungo termine nelle infrastrutture energetiche in tutta l’Africa. L’imponente progetto Itezhi-Tezhi integra il sostegno della Banca europea per gli investimenti finalizzato al potenziamento della trasmissione della linea di trasmissione Kafue Livingstone fornito all’inizio di quest’anno” ha detto Pim van Ballekom, presidente della Banca europea per gli investimenti responsabile per l’erogazione dei prestiti in Africa sub-sahariana. Grazie al progetto idroelettrico Itezhi-Tezhi si andrà ad aumentare la capacità di generazione di energia elettrica sulla rete nazionale, oltre ad aumentare l’affidabilità e la qualità della fornitura di energia elettrica in Zambia, obiettivo chiave della politica energetica nazionale.