• Articolo Venezia, 18 aprile 2012
  • Fino a 70mila euro per i progetti di ricerca transnazionali

    Dal Veneto nuovi fondi alla ‘filiera corta’ dell’idrogeno

  • La Giunta Regionale ha deciso di mettere a disposizione della micro, piccola e media impresa 500 mila euro sotto forma di Voucher

(Rinnovabili.it) – Il sogno di un’economia dell’idrogeno diventa più concreto per il Veneto. La Giunta regionale ha infatti deciso di sostenere finanziariamente le imprese locali che si dedicheranno a progetti di ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico nel campo di questo vettore energetico. L’amministrazione metterà a disposizione della micro, piccola e media impresa – tramite uno specifico bando – Voucher per 500 mila euro complessivi.

Spiega l’assessore alla Legge speciale per Venezia, promotore del progetto: “Il bando finanzia, tramite l’utilizzo di voucher con contributo in conto capitale nominativi e non trasferibili, quattro tipi di attività: stimolare l’innovazione tecnologica di processo e di prodotto, anche attraverso la messa a disposizione di servizi di trasferimento tecnologico; valorizzare il capitale umano, inserendo in azienda ricercatori o figure professionali esperte capaci di guidare l’azienda in percorsi complessi di innovazione; sostenere i processi volti all’ottenimento di brevetti/modelli europei/internazionali; favorire la cooperazione transnazionale delle Piccole e Medie Imprese venete”. L’importo potrà essere di 10 mila, 15 mila e 20 mila gli importi ammissibili o 70 mila euro per i progetti di ricerca transnazionale. Ogni impresa potrà richiedere contributo per ciascun tipo di voucher, fino a un massimo di tre purché non si superino i 200 mila euro nell’arco di tre esercizi finanziari. Per la selezione dei progetti ammissibili a contributo l’amministrazione ha predisposto un apposito bando che sarà pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione.