• Articolo Mariagerfjord, 25 ottobre 2018
  • HyBalance, la Danimarca testa l’idrogeno verde per bilanciare la rete

  • La prima struttura pilota è stata costruita a Mariagerfjord. Grazie ad una capacità di 1,2 MW, riesce a produrre fino a 500 kg di idrogeno al giorno

idrogeno verde

 

L’idrogeno verde tra gli strumenti danesi per assicurare flessibilità alla rete

(Rinnovabili.it) – Integrare l’uso dell’idrogeno verde, ossia quello prodotto a partire dalle energie rinnovabili, nel sistema energetico nazionale: in Danimarca ci sta provando HyBalnce, uno dei progetti europei nati per supportare l’uso del vettore energetico nel Vecchio Continente. L’iniziativa riunisce nomi importanti del settore industriale come Air Liquide e  Hydrogenics, e mira a realizzare impianti che aiutino da un lato il bilanciamento della rete elettrica e dall’altro supportino l’industria locale e il settore della mobilità sostenibile.

La prima struttura pilota è stata costruita a Mariagerfjord, comune danese situato nella regione dello Jutland settentrionale, ed è stata inaugurata all’inizio di settembre 2018. L’impianto utilizza il surplus dei parchi eolici, vale a dire quanto non è necessario quotidianamente alla domanda elettrica, per alimentare l’elettrolisi dell’acqua.

 

>>Leggi anche In Giappone 20 Paesi promettono cooperazione sull’idrogeno<<

 

A fare il lavoro è un elettrolizzatore basato su membrane a scambio protonico (PEM) e caratterizzato da elevate efficienze (superiori all’80%) e prestazioni. L’elettrolizzatore, grazie ad una capacità di 1,2 MW, riesce a produrre fino a 500 kg di idrogeno al giorno; un quantitativo, spiegano i partner del progetto,  sufficiente a fare il pieno a circa 1.000 auto a fuel cell.

A regime fornirà idrogeno verde all’industria e combustibile per i trasporti nella comunità di Hobro nella provincia danese del Nordjylland. Parallelamente il progetto svilupperà modelli di business che determineranno quando conviene trasformare l’energia eolica in idrogeno, studiando anche la possibilità di stoccare il gas in vecchie caverne. “Non solo convaliderà la tecnologia di elettrolisi PEM altamente dinamica e i processi innovativi di erogazione dell’idrogeno coinvolti – si legge su CORDIS –  ma li dimostrerà anche in un ambiente industriale reale applicando apparecchiature per la produzione e il rifornimento di idrogeno ad alta pressione”

 

“Oggi celebriamo un impianto di elettrolisi di tipo PEM di grandi dimensioni che può essere gestito in base alla necessità di bilanciare la rete”, ha commentato Thea Larsen, presidente del consiglio dell’EPDP all’inaugurazione dello stabilimento. “L’asset HyBalance può supportare un’elevata sicurezza dell’approvvigionamento e garantire che la Danimarca possa continuare uno sviluppo sostenibile del sistema energetico”.

 

>>Leggi anche In Germania si testa il power-to-gas a base di rinnovabili<<

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *