• Articolo Berlino, 26 aprile 2018
  • L’idrogeno prodotto dalle rinnovabili sarà più economico del gas

  • Lo studio di Energy Brainpool spiega: mentre i prezzi del gas naturale sono destinati ad aumentare, quelli dell’idrogeno “verde” scenderanno sotto i 3 centesimi per kWh entro il 2040

idrpgeno prodotto rinnovabili

 

Prima della metà del secolo l’idrogeno prodotto dalle rinnovabili potrà competere con il gas naturale

(Rinnovabili.it) – Nel lungo termine l’idrogeno prodotto dalle rinnovabili potrebbe divenire un’opzione più economica del gas naturale. A sostenerlo sono gli analisti tedeschi di Energy Brainpool, a cui Greenpeace Energy ha commissionato un rapporto che mette in competizione i due carburanti. L’ambito di studio è specificatamente il mercato tedesco, ma i risultati hanno una valenza più ampia, soprattutto se si guarda alla penetrazione delle fer non programmabili 8eolico e fotovoltaico) nei mercati tradizionali. “Gli investimenti odierni nella tecnologia dell’elettrolisi stanno dando frutti a lungo termine”, afferma Fabian Huneke, autore dello studio. “Nel sistema energetico di domani, sarà più economico a livello mondiale produrre gas da elettrolisi dell’acqua con il surplus di energia eolica e solare che pagare per il gas naturale fossile e le relative emissioni di CO2″.

 

>> Leggi anche La prima centrale elettrica a idrogeno “verde” dell’Australia<<

 

Gli esperti stimano gli attuali costi dell’idrogeno verde a circa 0.18 euro/kWh, cifra a cui vanno aggiunte in Germania le tariffe di rete e la sovrattassa destinata a finanziare il sostegno all’energia elettrica da fonti rinnovabili (EEG-Umlage o sovrattassa EEG). Il prezzo sale così a 38 centesimi. Ma con la dismissione degli incentivi, l’aumento della quota rinnovabile non programmabile in rete, la produzione industriale di massa degli elettrolizzatori e un’efficienza tecnologia sempre migliore, il prezzo del vettore dovrebbe scendere a 0,12 € / kWh entro il 2030 e tra 0,021 € / kWh e 0,032 € / kWh per il 2040. Il calo dipenderà anche da “quanto è elevata la quota delle energie rinnovabili nel sistema elettrico e da quanto sarà il surplus disponibile”, hanno aggiunto gli autori del rapporto.

 

Di contro, secondo le previsioni dell’Agenzia Internazionale dell’Energia, il gas naturale incrementerà progressivamente i prezzi: da 0,017 € / kWh nel 2020 a 0,032 € / kWh entro il 2030 e 0,041 € / kWh entro il 2040. L’idrogeno prodotto da rinnovabili, ha commentato Sönke Tangermann, membro del consiglio di amministrazione di Greenpeace Energy, “sarà più economico rispetto all’alternativa fossile nel momento in cui diventerà indispensabile a garantire la piena sicurezza dell’approvvigionamento in un sistema elettrico green”.

2 Commenti

  1. Giovanniporcelli081@
    Posted aprile 26, 2018 at 9:16 pm

    è normale che l.idroggeno e inesauribile e con gli impianti rinnovabile il costo è solo la manutenzione è il mondo sarebbe Green ecologico ,ma ci saranno i furboni che manterranno alto i prezzi per il loro profitti .

  2. Francesco scutti
    Posted aprile 29, 2018 at 11:01 am

    Speriamo nell’intelligenza Delle persone e soprattutto dei politici

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *