• Articolo Londra, 2 novembre 2011
  • Svelati i piani per la realizzazione di un network di rifornimento per veicoli ad idrogeno

    Londra, mobilità ad idrogeno per ridurre l’impatto ambientale

  • Verranno inaugurate in tempo per i Giochi Olimpici 2012 le stazioni di ricarica che permetteranno la riduzione dell’inquinamento del settore trasporti

(Rinnovabili.it) – E’ Londra la prima città del Regno Unito ad ospitare una rete di rifornimento di idrogeno che sarà in grado di supportare la nuova flotta ecologica che solcherà le strade della città. Ben 15 taxi e 5 scooter verranno utilizzati, come svelato durante questa settimana, per favorire la diffusione della mobilità a basso impatto ambientale nella capitale del Regno Unito. Il progetto Hydrogen Transport for European Cities (HyTEC) sarà di supporto alla città nei tentativi di riduzione delle emissioni attraverso l’introduzione dei nuovi veicoli e di una stazione di ricarica sospesa che permetterà il rifornimento degli otto autobus ad idrogeno già attivi. Tutte le infrastrutture saranno operative in tempo per l’inaugurazione dei Giochi Olimpici del 2012 con la prospettiva di sostituire i ventimila taxi attualmente in circolazione con altrettanti veicoli a emissioni zero, come suggerito dal sindaco Boris Johnson.

Il coordinatore del progetto Diana Raine ha sottolineato come grazie all’aumento delle stazioni di ricarica sarà più facile la diffusione dei veicoli ad idrogeno. “Questo nuovo progetto dimostra che Londra è all’avanguardia nella creazione di infrastrutture di trasporto ad idrogeno rispetto ad altre città del mondo attente all’ambiente. Provvedere alla creazione di una rete di stazioni di rifornimento di idrogeno darà la possibilità alle flotte di veicoli a celle a combustibile ad idrogeno della capitale di circolare, portando alla riduzione delle emissioni di carbonio e dell’inquinamento atmosferico”.