• Articolo Toyota City, 4 settembre 2012
  • Se i test andranno bene, il sistema sarà in grado di illuminare anche la palestra di una scuola

    Se il phon funziona grazie a un Fuel Cell Bus…

  • Arriva dal Giappone l’innovativo progetto della TMC grazie al quale sarà possibile sfruttare l’elettricità prodotta da un autobus a celle a combustibile per alimentare dispositivi elettrici

(Rinnovabili.it) – Dispositivi elettrici che funzionano grazie all’energia elettrica generata all’interno di un autobus a celle a combustibile. L’idea è venuta alla Toyota Motor Corporation (TMC) che ha messo a punto un sistema di fornitura energetica che funziona grazie all’elettricità prodotta da autobus dotati di celle a combustibile (Fuell Cell Bus). Il prototipo messo a punto dalla casa automobilistica giapponese è dotato di due prese di corrente, situate all’interno della cabina, capaci di fornire fino a 3 kW di potenza e di alimentare gli elettrodomestici di un’abitazione fino a 100 ore consecutive. Attualmente il sistema è in fase di test all’interno di un programma di addestramento contro le calamità naturali, promosso dalla Prefettura di Aichi e da Toyota City; l’energia elettrica prodotta dall’autobus, infatti, viene impiegata per alimentare 20 monitor utilizzati per il controllo delle zone di evacuazione.

Ma la Toyota vuole andare avanti e sta già sviluppando un nuovo sistema che sarà in grado di fornire una potenza massima di 9,8 kW per 50 ore. Con un pieno di idrogeno, infatti, l’autobus della Toyota potrà illuminare per cinque giorni consecutivi la palestra di una scuola con consumi pari a circa 100 kWh. Per i primi collaudi si dovrà aspettare il 2013 o il 2014.