• Articolo Roma, 3 marzo 2017
  • Impianti energetici: FELIPE calcola la fattibilità economica

  • Arriva dall’Enea il sistema di calcolo all’avanguardia che consente una rapida analisi della fattibilità economica preliminare degli impianti di produzione energetica

Impianti energetici: FELIPE calcola la fattibilità economica

 

(Rinnovabili.it) – “Questo sistema aiuterà le imprese, che costruiscono impianti energetici a tecnologia avanzata o a fonti rinnovabili, a capire quando è il momento giusto per mettersi sul mercato per essere competitivi”. Suonano come una promessa le parole di Enzo Metelli, dell’Enea, nella presentazione di FELIPE. Dietro al nome dal vago sapore spagnolo, c’è un sistema di calcolo all’avanguardia che consente una rapida analisi della fattibilità economica preliminare degli impianti di produzione energetica (Fattibilità Economica preLiminare degli Impianti di Produzione Energetica).

Qualsiasi impianto, di qualsiasi potenza e alimentato da qualsiasi fonte energetica. In altre parole, un sistema completo che può essere applicato a progetti già realizzati o ancora solo su carta.

 

A crearlo e brevettarlo sono stati i ricercatori Metelli Enzo e Tolu Fabrizio del laboratorio ENEA “Sviluppo Componenti e Impianti Solari”.

FELIPE permette di effettuare una valutazione bastata sull’elaborazione di tutti i dati riguardanti l’impianto, come la sua dimensione, il costo stimato di costruzione, i costi di esercizio e di mantenimento annuo, la produzione (elettrica, termica, frigorifera) con riferimento alle modalità di funzionamento, compreso il costo del combustibile a seconda della tipologia utilizzata. Vengono presi in considerazione anche i contributi a fondo perduto nonché gli incentivi economici sulle produzioni e la loro durata, e nel caso si debba far ricorso a prestiti bancari, anche gli interessi da pagare.

Nell’analisi economica è possibile includere anche il costo delle esternalità legate alla produzione da fonti primarie, come l’impatto delle emissioni in termini di inquinamento, poiché la legislazione prevede di acquistare sul mercato il permesso ad emettere emissioni in eccesso rispetto al limite annuo.

 

“Oltre all’analisi economica di massima – spiega l’Enea -, FELIPE consente di effettuare una valutazione del costo unitario delle varie produzioni energetiche per tipologia d’impianto in esame; dal loro confronto con quello medio degli impianti convenzionali a combustibili fossili è possibile verificare se tale tipologia ha raggiunto o è prossima allo stadio di maturità commerciale”.

 

Nota a margine: il sistema fa riferimento alla normativa italiana, pertanto, analizzando lo stesso impianto di produzione con un altro programma di calcolo sviluppato in un diverso contesto normativo, i risultati dell’analisi economica potrebbero differire in modo più o meno consistente.

Un Commento

  1. Stephane Moretti
    Posted marzo 5, 2017 at 11:25 pm

    Bello , ma si potrà utilizzare ? Si dovrà comprarlo o sarà gratuito?

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *