• Articolo Roma, 12 novembre 2015
  • Investire nelle rinnovabili, dal WWF il calcolatore dei benefici

  • Presentato “ReCalc: Renewable Energy Calculator”, strumento on line  specificamente progettato per mostrare i potenziali benefici climatici di un incremento degli investimenti nelle energie rinnovabili

Investire nelle rinnovabili, dal WWF il calcolatore dei benefici

 

(Rinnovabili.it) – Quali benefici climatici potremmo ottenere se investissimo 100 miliardi di dollari direttamente nelle infrastrutture energetiche rinnovabili? Da questa domanda è partito il WWF, intenzionato a rendere noti gli effettivi vantaggi connessi ad un approccio verde alla questione del climate change.

La risposta è contenuta in un rapporto, firmato dall’associazione del Panda, che contiene i primi risultati di un innovativo strumento web: una calcolatrice on line che permette a chiunque di scoprire quanta capacità rinnovabile può essere istalla con una certa quantità di denaro e quante emissioni di gas serra si possono di conseguenza risparmiare all’atmosfera.

 

Il progetto ribattezzato con  il nome ReCalc: Renewable Energy Calculator” intende fornire un modello che possa illustrare, in maniera semplice, il potenziale beneficio climatico di un impianto energetico a base di rinnovabili. “Sempre più istituti finanziari sono interessati ad investire nel mercato delle energie rinnovabili per cogliere le opportunità che stanno nascendo nel settore […]  Lanciando il ReCalc, il WWF spera di sostenere individui e parti interessate in una migliore comprensione della portata di questi benefici per il clima”.

 

ReCalc permette a qualsiasi utente di calcolare la quantità di produzione elettrica ottenibile a partire da una data quantità di investimenti. Per gli utenti più avanzati, è anche possibile regolare i parametri alla base della calcolatrice, come ad esempio i costi di capitale o la distribuzione degli investimenti su diverse tecnologie. Al fine di mostrare come ReCalc possa essere utilizzato, il WWF ha elaborato alcuni casi studio tra cui il seguente:

 

# 1 Case study: Che cosa accadrebbe se il Fondo Pensione norvegese investisse il 5% del proprio patrimonio nelle rinnovabili?

Se il Fondo sovrano norvegese dovesse iniziare a investire il 5 per cento del suo valore di mercato nel settore dell’energia rinnovabile , questo significherebbe finanziare  21 GW di potenza  verde installata, pari alla capacità totale installata in Belgio, o a quella di 6.500 turbine eoliche. Gli impianti dovrebbero generare in media 55 TWh di elettricità all’anno, nel periodo 2016-2069, alimentando 9 milioni di cittadini europei ogni anno ed evitando all’atmosfera 1900 Mt CO2 equivalenti.

 

 

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *