• Articolo Abu Dhabi, 24 ottobre 2012
  • L’Abu Dhabi Development Fund allargherà le opportunità di finanziamento per simili progetti

    IRENA: Africa terreno fertile per il business green

  • L’Agenzia spiega come le rinnovabili potrebbero essere la base di ambiziosi progetti capaci di assicurare crescita economica e accesso all’energia in tutto il continente

(Rinnovabili.it) – L’Africa ha bisogno di ambiziosi progetti verdi, capaci di stimolare gli investimenti, garantire una rapida crescita economica e assicurare un accesso universale all’energia in tutto il continente. Ne è convinta l’International Renewable Energy Agency (IRENA) secondo la quale, se l’Africa si concentrasse sull’espansione dei servizi elettrici, potrebbe raggiungere velocemente una prosperità diffusa. Come dichiarato dal Vice Direttore di IRENA, Frank Wouters, infatti, la rapida crescita del fabbisogno energetico, prevista nei prossimi due decenni, potrebbe essere soddisfatta attraverso una serie di opere, che vanno dai grandi investimenti infrastrutturali nazionali fino a innovative e localizzate soluzione off-grid capaci di raggiungere tutte quelle aree non coperte dalla rete elettrica.

 

«Le rinnovabili – ha dichiarato Wouters – offrono grandi opportunità di business per rispondere a queste esigenze energetiche», aggiungendo che dei quasi 1,4 milioni di persone che ancora oggi non hanno accesso all’elettricità, la maggior parte vive proprio nel continente africano. Le opportunità di finanziamento per simili progetti si allargano grazie anche all’Abu Dhabi Development Fund, il fondo offerto dagli Emirati Arabi Uniti e gestito in collaborazione con IRENA, che stanzierà 350 milioni di dollari (50 milioni di dollari all’anno per 7 anni) per promuovere nei Paesi in Via di Sviluppo progetti incentrati sull’uso sostenibile di tutte le forme di energia rinnovabile. Tutti gli interessati potranno presentare direttamente a IRENA le domande di ammissione con le relative proposte progettuali a partire da novembre.