• Articolo Tripoli, 28 dicembre 2012
  • Un finanziamento della BEI

    Libano: dalla BEI 125 mln per l’energia e la viabilità

  • Grazie al finanziamento europeo il Libano potrà adeguare l’autostrada A1 e portare avanti progetti di riduzione dei consumi energetici e delle emissioni inquinanti

(Rinnovabili.it) – La Banca europea per gli investimenti (BEI) ha annunciato la firma di due prestiti con la Repubblica del Libano. Grazie all’accordo 75 milioni di euro verranno impiegati per finanziare la ristrutturazione e l’ampliamento dell’autostrada costiera A1, che collega Beirut a Tripoli mentre 50 mln verranno utilizzati come “Prestito Globale per l’Efficienza Energetica e le Fonti Rinnovabili libanesi” per sostenere gli investimenti del settore privato in materia di efficienza energetica ed energie rinnovabili.

 

Il progetto, guidato dall’Istituto di credito Banque du Liban, sosterrà piccoli investimenti del settore privato per aumentare e diffondere l’efficienza energetica e le energie rinnovabili in tutto il Libano. Inoltre il progetto porterà alla riduzione del consumo di energia e di calore, alla diminuzione delle emissioni di gas ad effetto serra e alla diversificazione degli approvvigionamenti.

Il progetto beneficerà anche di incentivi previsti dallo stato per questo settore, tra cui un contributo agli investimenti esistente da parte dell’Unione europea. Inoltre, il progetto dovrebbe beneficiare di una sovvenzione di circa 4 milioni di euro per l’assistenza tecnica ai fini dell’attuazione del progetto e lo sviluppo di capacità del Fondo investimenti di vicinato (NIF), gestito dalla Commissione europea.