• Articolo Parigi, 21 ottobre 2019
  • Il mercato delle energie rinnovabili aumenterà di 1,2 TW in 5 anni

  • Dopo la frenata del 2018, le green energy mondiali riprendono la corsa. Il fotovoltaico, comprese le installazioni della generazione distribuita, rappresenterà quasi il 60% di tutta la nuova capacità rinnovabile

mercato energie rinnovabili

Credit: Kenueone – Creative Commons Zero

 

Il nuovo rapporto IEA sul mercato delle energie rinnovabili 2019-2024

(Rinnovabili.it) – Il mercato delle energie rinnovabili è pronto a riprendere il volo. Se il 2018 – soprattutto a causa dello stop dei sussidi cinesi al solare – aveva registrato una brusca frenata, il 2019 sembra aver inaugurato un nuovo periodo d’oro che non si esaurirà facilmente. Secondo il rapporto Renewables 2019 (testo in inglese) dell’Agenzia Internazionale dell’Energia (AIE), il settore ha davanti a sé 5 anni di robusta crescita in cui aumenterà del 50 per cento la capacità totale installata, per un totale di 1.200 nuovi GW. A regime ciò significherà un incremento della quota verde nel mix produttivo globale dall’attuale 26 per cento al 30 per cento del 2024.

 

“Le energie rinnovabili sono già la seconda fonte di elettricità al mondo, ma il loro dispiegamento deve accelerare ancora se vogliamo raggiungere obiettivi a lungo termine in termini di clima, qualità dell’aria e accesso all’energia”, ha spiegato dott. Fatih Birol, direttore esecutivo dell’AIE.

 

Mercato energia rinnovabili: il fotovoltaico

In questo contesto, il fotovoltaico sarà la principale forza trainante. Tra impianti in scala utility e installazioni in generazione distribuita, il solare rappresenterà da solo circa il 60 per cento dell’aumento previsto fra il 2019 e il 2024. Secondo gli analisti, in questo segmento, saranno le installazioni commerciali e industriali piuttosto che quelle residenziali, a guidare la crescita, rappresentando i tre quarti dei nuovi impianti nei prossimi cinque anni. Questo perché le economie di scala combinate con un migliore allineamento della domanda di energia fotovoltaica e di quella elettrica consentiranno un maggiore autoconsumo e maggiori risparmi sulle bollette proprio nei settori commerciale e industriale. Tuttavia, entro il 2024 il numero di sistemi solari sui tetti delle abitazioni dovrebbe essere più che raddoppiato, raggiungendo i 100 milioni di impianti, con Australia, Belgio, California, Paesi Bassi e Austria come mercati principali.

 

Mercato energie rinnovabili: l’eolico

Il report prevede che la capacità eolica terrestre aumenterà del 57%, a 850 GW entro il 2024 nello scenario principale sotto la spinta degli USA e la Cina: in entrambi i mercati, gli sviluppatori stanno accelerando in vista della prossima degli incentivi dedicati. La crescita del segmento accelererà anche nell’Unione europea grazie alle aste competitive. Secondo lo stesso scenario, la capacità eolica offshore aumenterà di quasi tre volte nei prossimi 5 anni.

 

Bioenergie e geotermia

La capacità delle bioenergie aumenterà del 32%, a 171 GW entro il 2024. Ciò rappresenterà solo il 3% della crescita totale della capacità rinnovabile tuttavia il comparto conquisterà ala fine del 2024 una fetta pari all’8% della produzione verde totale. Si prevede, invece, che la capacità geotermica crescerà del 28%, raggiungendo i 18 GW entro il 2024, con l’Asia responsabile di un terzo dell’espansione globale, principalmente attraverso progetti in fase di sviluppo in Indonesia e nelle Filippine. Tra i paesi da tenere d’occhio anche il Kenya, la cui capacità geotermica cumulativa dovrebbe superare quella dell’Islanda durante il periodo di previsione.

 

Termodinamico ed energia marina

Buona anche la crescita del solare termodinamico. Secondo il report sul mercato delle energie rinnovabili, la capacità globale del solare a concentrazione (CSP) aumenterà del 60 per cento a 9 GW entro il 2024 guidato dalla Cina e dallo sviluppo nella regione MENA. Molto più contenuto il contributo delle tecnologie per sfruttare l’energia del mare: le tecnologie cresceranno di poco per raggiungere 0,6 GW con progetti pilota e su piccola scala.

Un Commento

  1. Piero
    Posted ottobre 21, 2019 at 5:31 pm

    …anche l’Italia potrebbe contribuire al geotermico in maniera massiccia.C’è l’Etna che da solo potrebbe produrre energia per mezza Europa..

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *