• Articolo New York, 24 gennaio 2012
  • 30 idro-turbine sul letto dell’East River

    Energia marina per la Grande Mela

  • Concessa dalla Federal Energy Regulatory Commission la prima licenza di sperimentazione per la centrale Roosevelt Island Tidal Energy

(Rinnovabili.it) – Le correnti dell’East River di New York potrebbero presto essere sfruttate per produrre energia elettrica, rinnovando il volto energetico della metropoli statunitense. La Federal Energy Regulatory Commission (FERC) ha, infatti, emesso una licenza commerciale di sperimentazione per la costruzione, gestione e manutenzione della centrale Roosevelt Island Tidal Energy (RITE) nel canale orientale dello stretto marittimo. Il progetto, in mano alla Verdant Power dal 2002, utilizzerà le correnti naturali del canale per generare energia elettrica a zero emissioni attraverso l’istallazione sul letto del fiume di 30 turbine idrocinetiche .

Secondo quanto riferito dalla stessa Verdant Power, l’impianto sarà realizzato in più fasi, dal 2013 al 2015, fino al raggiungimento di una potenza di oltre 1 MW ed una produzione di 2,4 GWh, in grado di rifornire elettricamente più di 9.500 abitanti. “La licenza di sperimentazione della FERC – spiega il presidente della Commissione Jon Wellinghoff – sta facendo quello che dovrebbe: consentire l’esplorazione di nuove tecnologie rinnovabili, proteggendo l’ambiente”.

L’ente federale ha sviluppato questo particolare tipo di processo nel 2008 per consentire agli sviluppatori di testare nuove tecnologie idrocinetiche, determinare i siti più appropriati all’istallazione di questi sistemi e verificarne gli effetti ambientali. La società prevede pertanto di utilizzare il periodo pilota per dimostrare validità della tecnologia e studiare l’impatto ambientale sui pesci e sedimenti fluviali. L’energia prodotta dalle turbine sarà quindi venduta venduti alla Consolidated Edison o alla New York Power Authority.