• Articolo Londra, 23 gennaio 2012
  • Un progetto di Ecotricity

    Uk: Searaser produrrà energia low cost

  • 200 dispositivi in 5 anni. Il progetto di sfruttamento dell’energia del mare favorirà la produzione di energia green a basso costo

(Rinnovabili.it) – La compagnia energetica green Ecotricity ha  svelato i piani per l’installazione di 200 dispositivi di sfruttamento della potenza delle onde al largo della costa britannica per far crescere il proprio portafoglio eolico e migliorare le tecnologie di sfruttamento delle maree. Il dispositivo Searaser fungerà da pompa ad alta pressione per l’acqua del mare  che verrà convogliata in una turbina onshore che trasformerà l’energia del mare in energia elettrica green a basso costo. Secondo quanto riferito da Ecotricity, la pompa ha la capacità di 240kW e lavorerà per produrre elettricità a un costo di soli 2p per ogni Kwh generato ed è quindi un’alternativa più economica al nucleare, che costa circa 10 centesimi per kWh sostenendo che i dispositivi aiuteranno il superamento di due dei principali ostacoli alla diffusione delle rinnovabili nel Regno Unito, il costo e la produzione.

Il fondatore di Ecotricity, Dale Vince, ha dichiarato che gli investimenti renderanno possibile la prossima fase del progetto che vedrà il posizionamento dei dispositivi lungo le coste nell’arco dei prossimi cinque anni. “La nostra visione dell’energia elettrica della Gran Bretagna è che ha bisogno di essere soddisfatta interamente da tre grandi fonti rinnovabili di energia – il vento, il sole e il mare. Fino ad oggi, il mare è stato il meno attivo tra queste tre fonti di energia e crediamo che con Searaser tutto questo cambierà. Crediamo infatti che Searaser abbia il potenziale per produrre elettricità ad un costo inferiore rispetto a qualsiasi altro tipo di energia, non solo alle altre forme di energia rinnovabile, ma di tutte le fonti i ‘tradizionali’ “. Ma tra i problema da affrontare rimangono gli alti costi dei dispositivi e la corrosività dell’acqua del mare, che danneggia periodicamente i materiali ma siccome il dispositivo in acqua serve esclusivamente a pompare l’acqua alla turbina di terra si prevede una importante riduzione dei costi della manutenzione dei dispositivi.

L’annuncio del progetto anticipa di un giorno i piani del DECC, il Dipartimento dell’Energia e del Cambiamento Climatico, intento a trasformare il sud-ovest dell’Inghilterra nella silicon valley dell’Energia Marina.

A tal proposito il Ministro dell’Energia e del Cambiamento Climatico,  Greg Barker, ha affermato “L’energia marina è una priorità per il governo di coalizione. E‘ una grande notizia che Ecotricity ora stia sfruttando le onde marine con i propri piani per Searaser. Il Regno Unito è leader mondiale nello sviluppo di tecnologia marina di energia ed è vitale che il settore continui a proporre tecnologie innovative. L’energia marina sta diventando un investimento sempre più attraente per le imprese”.