• Articolo Bruxelles, 9 ottobre 2018
  • La Lombardia entra nella partnership interregionale sulle batterie

  • Sotto la guida della Slovenia, le regioni europee uniscono le forze per costruire una solida catena del valore industriale nel settore dei materiali avanzati

partnership interregionale sulle batterie

 

La partnership interregionale sulle batterie porterà avanti progetti sui materiali dell’accumulo

(Rinnovabili.it) – L’European Battery Alliance consolida gli sforzi sulla propria strategia d’azione. E lo fa lanciando una nuova partnership interregionale sulle batterie, collaborazione multi-attoriale dedicata all’innovazione. Il partenariato, è stato annunciato ieri contesto della Settimana europea delle città e delle regioni, dal vicepresidente responsabile dell’Unione dell’energia, Maroš Šefčovič, e dal commissario per la politica regionale Corina Creţu. L’idea alla base dell’iniziativa è creare una piattaforma dove sviluppare e potenziare progetti comuni su materiali avanzati per batterie: dal miglioramento delle attuali tecnologie agli ioni di litio a quelle allo stato solido. Sotto la guida della Slovenia, la partnership interregionale sulle batterie farà collaborare le francesi Auvergne-Rhône-Alpes e Nouvelle Aquitaine, le spagnole Andalusia, Paesi Baschi, Castiglia e León e la Lombardia.

 

Spiega il vicepresidente Šefčovič: “Le regioni sono i laboratori viventi della nostra politica industriale. È quindi eccellente vedere che l’European Battery Alliance sta ora attirando coloro che sono pronti ad abbracciare questa opportunità di modernizzazione e unirsi ai loro punti di forza e capacità. Queste partnership interregionali giocheranno un ruolo cruciale nella costruzione di una catena del valore della batteria competitiva, innovativa e sostenibile in Europa, per conquistare un mercato che potrebbe crescere fino a 250 miliardi di euro all’anno dal 2025 in poi”. 

 

>>Leggi anche Triplicare l’accumulo di energia delle batterie agli ioni di litio<<

 

Il partenariato riceverà un sostegno economico su misura da parte dell’esecutivo europeo e beneficerà del supportodi gruppi speciali istituiti all’interno della Commissione, che coinvolgeranno esperti di vari dipartimenti tematici, ma figure esterne attive in materia di modelli finanziari, piani aziendali o proprietà intellettuale. “Spero – ha aggiunto Cretu – che questa nuova partnership ispiri altre regioni a pensare a come sfruttare al meglio il sostegno UE disponibile per rafforzare la catena di valore europea per le batterie negli anni a venire, incluso nella prossima generazione di programmi della politica di coesione, per il 2021 -2027.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *