• Articolo Roma , 24 gennaio 2013
  • Un impegno per la salute e l'ambiente

    Patto dei Sindaci: nel 2012 consegnati 597 PAES

  • L’impegno dei Comuni italiani aderenti al patto dei Sindaci avvalorato dal concorso che premia i 4 migliori Piani d’Azione per l’Energia Sostenibile dello scorso anno

(Rinnovabili.it) – Sono 597 i Comuni italiani che nel 2012 hanno aderito al Patto dei Sindaci impegnandosi a redigere e presentare un Piano di Azione per l’Energia Sostenibile (PAES).

Ridurre i consumi energetici, aumentare la produzione da fonti rinnovabili e gestire in maniera ottimale le risorse sono alcuni dei principali obiettivi che assieme all’adozione di comportamenti virtuosi stanno guidando i Comuni nella transizione verso un futuro a basse emissioni di carbonio.

I PAES oltre a migliorare la qualità della vita dei cittadini contribuiscono  anche al raggiungimento dell’obiettivo nazionale di riduzione degli inquinanti del 20% e dell’aumento della percentuale di produzione di energia da fonte rinnovabile (+20%).

 

In 2 anni quasi la metà (1044) dei comuni italiani aderenti al Patto (2314 in totale) ha presentato un PAES, livello che ci mette allo stesso livello dell’Europa dove su 4577 adesioni circa la metà, ovvero 2371, hanno già presentato un PAES.

Proprio per dare valore ad un impegno prolungato prende il via la competizione che mette in gara le diverse realtà, che parteciperanno alla seconda edizione del premio A+COM per dare maggiore risalto ai progetti migliori. Le domande di adesione potranno essere presentate entro l’8 marzo e una giuria di esperti procederà alla valutazione e alla successiva premiazione dei 4 PAES migliori per il 2012.