• Articolo Roma, 19 febbraio 2013
  • Grande adesione al POSITION PAPER congiunto delle Associazioni rinnovabili

    Politica e green economy, qualcosa sta cambiando

  • Coordinamento FREE: “I politici di tutti gli schieramenti stanno prendendo coscienza dell’esistenza di determinate problematiche che coinvolgono il mondo delle Rinnovabili e dell’Efficienza Energetica”

(Rinnovabili.it) – Ad ormai poco più di un soffio dalle elezioni, FREE – il neo nato ordinamento delle associazione che si occupano di rinnovabili ed efficienza energetica –  fa l’appello di quante forze politiche hanno risposto alla “green call”. Il Position Paper sulla Strategia Energetica Nazionale inviato qualche giorno fa dal Coordinamento ai vari partiti presentava 15 tematiche per le quali veniva richiesta una risposta o una condivisione al fine di testare così il livello di interesse dei politici sui temi della“Green economy”.

 

L’obiettivo era quello di sensibilizzare i differenti schieramenti su un elemento fondamentale quale quello dell’economia verde fin troppo trascurato nei programmi elettorali, con l’auspicio che venissero presi impegni certi e definiti da inserire nelle agende politiche e da realizzare una volta in carica. Delle risposte fino ad aggi pervenute ne dà nota oggi lo stesso Coordinamento attraverso un comunicato stampa diffuso dall’Anev. “Un primo risultato è stato largamente raggiunto, con l’adesione delle principali forze politiche in campo che hanno risposto ai quesiti, prendendo coscienza dell’esistenza di determinate problematiche che coinvolgono il mondo delle Rinnovabili e dell’Efficienza Energetica”.

“Inoltre la condivisione delle posizioni portate avanti da FREE ha previsto un formale impegno, del tutto nuovo rispetto al passato, nei confronti di talune realtà industriali e delle posizioni espresse dalCoordinamento FREE”, si legge nella nota stampa. Tutte le risposte pervenute al seguente link http://www.free-energia.it/j/notizie-e-comunicati.