• Articolo Roma, 24 maggio 2013
  • Politiche ambientali, incontro sul PAES

  • Alemanno: “Siamo molto contenti e orgogliosi di aver avuto l’apprezzamento di Bruxelles per il Paes”

Si è svolto ieri presso l’Aranciera di San Sisto un tavolo tecnico per stimolare la riflessione e il confronto sul Paes (Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile) nell’ambito della Campagna Roma Sceglie Sostenibile.

 

All’incontro, promosso dal Dipartimento Ambiente di Roma Capitale, hanno partecipato il sindaco, Gianni Alemanno e l’assessore all’Ambiente, Barbara Barbuscia. Sono intervenuti, Corrado Clini, direttore generale per lo sviluppo sostenibile il clima e l’energia del Ministero dell’Ambiente, Giancarlo Cremonesi, presidente Acea, Roberto Diacetti, amministratore Atac, Giovanni Fiscon, direttore generale Ama, Livio De Santoli, professore ordinario Facoltà di Architettura dell’Università Sapienza, e Giovanni Monastra, direttore dell’Osservatorio Ambientale sui Cambiamenti Climatici di Roma Capitale. Moderatore Gian Piero Joime, segretario generale dell’Osservatorio Ambientale di Roma Capitale.

Il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile, approvato lo scorso mese di marzo dall’Assemblea Capitolina, nasce dalla necessità di mettere in campo azioni mirate a ridurre le emissioni di gas che accentuano l’effetto serra, e fa seguito al Patto dei Sindaci delle città europee sottoscritto anche dal Primo cittadino di Roma il 4 maggio 2010 a Bruxelles. L’obiettivo principale del Paes è la riduzione di oltre il 20% delle emissioni.

 

Lo scorso 21 maggio il Centro Comune di Ricerca della Commissione Europea, responsabile della valutazione, ha formulato il seguente giudizio sul Paes presentato da Roma Capitale: “Abbiamo recentemente iniziato ad analizzare il Paes di Roma e abbiamo apprezzato la qualità del lavoro svolto dal team dell’Osservatorio Ambientale sui Cambiamenti Climatici nella valutazione del contesto esistente. Apprezziamo anche la definizione di una chiara strategia a lungo termine basata sulla generazione distribuita, che mira a diffondere la consapevolezza sulla necessità di utilizzare l’energia con saggezza. Riconosciamo anche lo sforzo fatto per favorire una partecipazione attiva della società civile nello sviluppo del Paes”

 

“Siamo molto contenti e orgogliosi di aver avuto l’apprezzamento di Bruxelles per il Paes” ha dichiarato il Sindaco nel corso dell’incontro. “Appena il Paes sarà approvato dall’Ue – ha aggiunto Alemanno – potremo accedere a 2 milioni di euro di fondi Elena per la progettazione, in base a cui poi accederemo ai fondi a tasso agevolato della Bei, la Banca europea degli investimenti, per poter realizzare tutti i progetti del Piano”. In conclusione ha sottolineato che Roma si pone all’avanguardia nelle politiche per la sostenibilità ambientale.